Passa ai contenuti principali

recensione: Racconti delle Lande Percorse. Libro I, Come nasce un cavaliere - Diego Romeo

Eccomi ancora qui con una nuova recensione!
Il libro in oggetto mi è stato gentilmente segnalato e inviato dall'autore e si tratta di Racconti delle Lande Percorse. Libro I, Come nasce un cavaliere di Diego Romeo. E' un libro molto particolare sia per ambientazione sia per come è strutturato...

Racconti delle Lande Percorse.
Libro I, Come nasce un cavaliere

di Diego Romeo
ed. Caosfera Edizioni
€ 19,00
Trama
Hurik Van Gotten è stato proclamato generale, ed ora sta vagando per l’accampamento, controllando lo schieramento. É il giorno che precede una battaglia che si rivelerà epica tra l’esercito Imperiale, campione della fede, e le oscure forze dell’Antagonista. Un romanzo dai tratti ucronici ambientato in un sorprendente medioevo tecnologico.


Recensione
Questo libro mi ha riportato un po' indietro nel tempo, ai miei studi.
E' ambientato in un mondo simile alla Terra, in un periodo simile al nostro Medioevo, ma in cui ha un ruolo fondamentale la magia. E' un mondo popolato da tanti tipi di creature, dagli umani, agli elfi, ai nani, agli orchi. L'ambientazione, la storia e la geografia in cui si svolge la narrazione sono molto ben curate e dettagliate, a volte anche un po' troppo. Ci sono spesso descrizioni a mio avviso un po' troppo lunghe, che confondono e spezzano troppo la lettura.
Protagonista della storia è Hurik Van Gotten, rimasto orfano da giovane e innalzato al ruolo di generale. E' una storia di formazione e di crescita, in cui incontriamo Hurik nell'accampamento del suo esercito il giorno prima della grande battaglia che porterà le forze del bene a scontrarsi con quelle del male. E qui niente di nuovo. Quello che però mi ha molto incuriosita e attratta alla lettura è la struttura che l'autore da alla storia. Durante tutto il giorno che precede la battaglia Hurik ripercorre la sua vita e il percorso di crescita che l'ha portato fin lì. Quindi rivive il momento in cui, per mano del terribile e oscuro Abraxas, perde la sua famiglia durante un attacco al suo villaggio, o quando, dopo la Visione, va alla ricerca di quello che sarà il suo Drago, compagno per la vita di battaglia. E' un alternarsi di momenti tra presente e passato, con continui flash back. La cosa che mi ha più colpito è che questi flash back non sono in ordine cronologico, ma appaiono nel momento del bisogno, cioè quando Hurik vede qualcosa che gli fa riaffiorare dei ricordi. E' questo un aspetto molto interessante: non è il personaggio che segue la storia, ma la storia che segue il personaggio. Attraverso i vari episodi della sua vita quindi vediamo Hurik crescere e capiamo come è arrivato ad essere il grande Cavaliere del Drago che è. Ma incontriamo anche tanti personaggi, da quelli oscuri e malvagi (Azazel), a quelli forti e potenti che lottano per il bene (come Karl), passando per personaggi più divertenti e genuini, come il nano Odin.
Se la narrazione è interessante e abbastanza accattivante, meno lo sono le parti descrittive, troppo lunghe e dettagliate, soprattutto nelle parti iniziali dei vari capitoli. Lo stile è sicuramente elegante, ma descrizioni così lunghe e arzigogolate e l'uso di un linguaggio quasi da specialisti di storia (mi ha ricordato qualche esame...ahhhh panico!!) non aiuta la lettura di quello che, devo ricordarlo, è un romanzo.
Giudizio complessivo...La storia e la struttura del romanzo (originali e interessanti), non che i personaggi mi sono piaciuti molto, meno alcune parti e il linguaggio.

Voto...




Alla prossima

Eliza

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno - Benjamin Stevenson

Buongiorno lettori! Come finire questa settimana? Ma con un bel giallo! Oggi vi parlo di una novità Feltrinelli, Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno di Benjamin Stevenson (grazie all'ufficio stampa per la copia del romanzo!)... titolo stuzzicante vero?

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: Il tempo di tornare a casa - Matteo Bussola

Buongiorno lettori! Il blog è decorato per Natale, la Challenge con Lallì e la Bacci sta per partire, ho iniziato ad aprire il calendario dell'avvento con il cioccolato... direi che dicembre è entrato nel vivo che più vivo non si può.  Udite udite, ho già pronta per voi per parlarne insieme la mia prima lettura del mese... un record! Settimana scorsa mi era arrivato a sorpresa da Einaudi il nuovo libro di Matteo Bussola , Il tempo di tornare a casa . Vediamo insieme cosa ne penso.