Passa ai contenuti principali

Post

Recensione: Ragazzo italiano - Gian Arturo Ferrari

Buongiorno lettori! Il freddo ci ha trovati. Qui le temperature sono scese molto e settimana scorsa ha anche provato a nevicare un pochino. Ovviamente con tanto vento freddo cosa poteva succedere? Ho preso freddo e sono stata chiusa in casa con febbre e mal di gola... Uffa. Vabbè parliamo di cose piacevoli. A inizio anno ho preparato una lista di una decina di libri che ho in casa da un po' e che vorrei smaltire nel 2023 (a cadenza "quando cavolo mi pare, ho voglia o mi ricordo"). Non è una challenge, una rubrica, niente di niente. È solo che questi titoli finiscono sempre con l'andare indietro a letture più recenti ma visto che mi incuriosiscono ancora voglio cercare di non dimenticarli più e di leggerli. Ho voluto iniziare con Ragazzo italiano di Gian Arturo Ferrari , uscito per Feltrinelli nel lontano... febbraio 2020 (cazzarola ha 3 anni 'sto libro... che vergogna).
Post recenti

Recensione: L'indipendenza della signorina Bennet - Colleen McCullough

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlerò in questo freddo giovedì mattina è uno di quei libri che ho avuto in Wish List da anni e di cui rimandavo sempre l'acquisto, preferendo buttarmi sull'ultima uscita di turno. A dicembre, in una sfrenata sessione di shopping notturno (sfrenata ora, un libro ho preso...), ho comprato L'indipendenza della signorina Bennet di Colleen McCullough e ho voluto leggero subito. Ecco, diciamo che era meglio lasciarlo ancora là ad aspettare...

Recensione: If We Were Villains - M.L.Rio

Buongiorno lettori! Eccomi tornare con la prima recensione per questo 2023. Il libro di cui vi parlerò è stato un acquisto milanese. Già uscito sempre per Frassinelli nel 2017 con il titolo Non è colpa della luna , vi parlo di If We Were Villains di M.L. Rio , tornato in libreria in edizione speciale illustrata.

Caro 2022...

Caro 2022,  non avrei mai creduto possibile scrivere questa frase ma devo farlo... ti sei quasi salvato. Cioè resti un anno di cacca come i compari che ti hanno preceduto e a cui ho augurato pruriti in zone irraggiungibili ma almeno dal mio personalissimo punto di vista non sei stato malaccio. Non che tu abbia spiccato per le gioie ma ti sei limitato a "non fare", invece di fare lo sborone come gli altri. Certo, 2022... la guerra? Alla tua età la guerra??? Ma ti rendi conto? Ti dovevi per forza mettere a giocare a Risiko? Ma su, cresci un po', trovati una brava stagione (ah no pure quelle hai mischiato e incasinato, deficiente!), metti su casa e trovati un lavoro serio o finisci col fare l'influencer di disgrazie su Tik Tok! E guai a te se ti vedo fare il balletto di Mercoledì eh!! 

Recensione: Sissi. La vera storia - Martina Winkelhofer

Buongiorno lettori! Le ultime settimane di lettura sono state una vera delusione. Ho abbandonato ben due libri di fila perché mi stavano, in entrambe i casi, annoiando a morte. Quindi perché intestardirmi e trascinarmi dietro pagine su pagine per poi fare una recensione stiracchiata e di malavoglia? Lasciate queste due letture al loro destino sono voluta tornare non solo nella bolla quasi sicura dello storico (in fondo anche il secondo libro abbandonato era un saggio storico) ma soprattutto in quella rassicurante delle biografie dei reali. Questa volta sono tornata nella corte asburgica di Elisabetta d'Austria con Sissi. La vera storia di Martina Winkelhofer .

Recensione: Oscuri Talenti - J.M. Miro

Buongiorno lettori! Ultima settimana prima di Natale e per me oggi ultimo (spero) giorno di lavoro nel mio ufficetto igloo. I regali li ho fatti, le decorazioni sono tutte sistemate, manca solo il menù ma una vaga idea già c'è. E voi? Pronti per i bagordi? Proseguono anche le mie letture. Il libro di cui vi parlerò oggi mi ha impegnato per diversi giorni, un po' più di una settimana, per la sua mole e anche per.... vabbè ne parliamo nella recensione di Oscuri talenti di J.M. Miro .

Il club del Libro - Recensione: Il buio oltre la siepe - Harper Lee

Buongiorno lettori! Per la prima volta in vita mia partecipo a un gruppo di lettura, o meglio a un club del libro, un gruppetto di amiche che ha stilato un elenco di libri (talmente strampalato che ci siamo già ribattezzare #clubdellaneuro) che vorrebbero leggere ma... c'è sempre un ma che le ferma. Così ci facciamo compagnia, scriviamo qualche cretinata, parliamo di cibo e penne e, ogni tanto, pure di libri. Questa volta è toccato a una lettura che io in realtà avevo già fatto tanto tanto tanto tempo fa, credo in prima media, e di cui ricordavo quasi niente, Il buio oltre la siepe di Harper Lee .