lunedì 3 giugno 2019

Recensione: Le ragazze di New York - Susie Orman Schnall

Buongiorno lettori!!
E buon inizio settimana a tutti!
L'estate pare (ahimè) essere arrivata, qui sulla riviera caldo caldo, qualche nuvoletta, ma sostanzialmente bel tempo. Neanche a dirlo per me questa settimana sarà particolarmente intensa a lavoro (ricordate, Guantanamo non dorme mai). Ma prima di rituffarmi nel vortice assurdo dell'ufficio (non voglio andareeee!! Voglio stare qui con voi!!!) vi lascio con la recensione del libro che mi ha tenuto compagnia la scorsa settimana: Le ragazze di New York di Susie Orman Schnall.


Le ragazze di New York
di Susie Orman Schnall
Feltrinelli | I narratori | 288 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €15,00
21 marzo 2019 | scheda Feltrinelli

Negli anni '40 era il sogno di tutte le ragazze di New York: essere Miss Subways, la testimonial mensile della campagna pubblicitaria dell'azienda dei trasporti cittadina. Bastava alzare gli occhi verso i cartelloni in metropolitana per vederla: giovane, sorridente e con il viso acqua-e-sapone illuminato da un timido filo di perle, era la tipica brava ragazza che ce l'aveva fatta e aveva davanti a sé un futuro scintillante. Fama, felicità, bellezza: tutto è possibile nella Grande Mela. Anche Charlotte Friedman vorrebbe lasciare la casa dei genitori a Bay Ridge e fare carriera a Manhattan, ma, lungo il cammino verso l'indipendenza, deve affrontare molti ostacoli e pregiudizi, non ultimo un padre che ha già scelto il futuro per lei. Come costruirsi la vita che desidera? Forse proprio iscrivendosi al concorso per Miss Subways? Settant'anni dopo, al giorno d'oggi, Olivia è una brillante pubblicitaria che cerca di affermarsi in un settore altamente competitivo, a scapito della sua vita privata. La sua agenzia concorre a una gara per la nuova campagna della metropolitana di New York e lei non è disposta a perderla, tantomeno per colpa di qualche collega maschilista. Mentre la scadenza per presentare i progetti si avvicina, s'imbatte in un vecchio manifesto di Miss Subways e scopre di non essere molto diversa dalle ragazze di quei tempi. Lavoro e vita privata: oggi come ieri, una donna può davvero avere tutto?

giovedì 30 maggio 2019

In Agenda a Giugno


Buongiorno lettori!
Come state? Io, dopo una mezza slogatura di caviglia, sto finalmente in piedi, giusto in tempo per finire i pochi giorni di pausa e riprendere a lavorare. Eh si, domani si inizia la stagione e quindi ci sarò un pochino meno. 
Ma parliamo delle vere gioie, cioè di libri. Anzi no, meglio, di nuove uscite. Dopo un maggio particolarmente ricco, che giugno sarà? Diciamo che qualche uscita ce la propone anche il sesto mese dell'anno. Pronti per In Agenda? Avanti, prendete carta e penna e iniziamo!


Un letto per due
di Beth O'Leary
Mondadori | Omnibus Stranieri | 370 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €18,50
4 giugno 2019 | scheda Mondadori


Dopo il naufragio della sua storia d'amore, Tiffy Moore ha assolutamente bisogno di trovare una nuova sistemazione. E alla svelta. Peccato che il suo stipendio da junior editor sia poco compatibile con gli affitti stellari di Londra. Ma Tiffy non si dà per vinta e, spulciando le inserzioni, decide di rispondere a un annuncio singolare: dividere appartamento, camera, e soprattutto l'unico letto della casa, con Leon, un infermiere che fa i turni di notte. Una convivenza ideale: Leon occupa la casa di giorno, mentre Tiffy rientra la sera ed esce prima che lui torni. Unico scambio: un via vai di messaggi sul frigo. All'inizio formali, poi ironici, infine affettuosi... Due perfetti sconosciuti e una amicizia affidata a bigliettini di carta. Ma quanto passerà prima che a Tiffy e Leon non venga la curiosità di vedersi?

martedì 28 maggio 2019

Dalle 3 Ciambelle - L'estate sta arrivando...


Commensali a rapporto!

L’estate è alle porte (maledizione!) e con la bella stagione cresce la voglia di stare insieme all’aria aperta (non provateci, per noi questa cosa non vale) perciò la nostra pizzeria si prepara a sistemare la terrazza esterna. 
Siamo in piena fase di allestimento, Miranda e Cotogno prestano le loro possenti braccia per posizionare i tavoli, Laura Libbri è andata a comprare le cerate nuove (avete preferenze di colore? NO! Mrs. Dolci Carloni , tu sei esonerata dalla risposta!), Lallina dirige telefonicamente i lavori direttamente da Guantanamo, mentre Stefano e Anna stanno distribuendo le candele alla citronella lungo il perimetro (sì, due adolescenti sono meno pericolosi di Lallina, quindi per favore tenetela lontana dalle fiamme libere!).

Come anticipato nel post di apertura della challenge verranno allestite quattro tavolate:
  • Il Giro Paella della Bacci 
  • Il fritto misto di Cesenatico 
  • La lasagna di cotogno 

Ogni tavolata sarà composta da un numero variabile di partecipanti e ognuna di voi ha avuto modo di esprimere una preferenza su dove accomodarsi tramite un modulo che avete trovato nel gruppo Facebook il 24 maggio. Vi ricordiamo che le vostre scelte sono indicative e che la decisione finale sulla formazione dei tavoli spetta comunque a noi
L’unica tavolata che non potrà essere scelta è quella degli arancini Libridinosi, riservata a chi nella prima fase di gioco non ha portato a termine almeno la metà degli obiettivi totali. 

lunedì 27 maggio 2019

Recensione: L'ora del te - Valentina Schifilliti

Buongiorno lettori,
con una lentezza disarmante le mie letture proseguono, tra un turno di lavoro e l'altro.
Oggi vi parlo di L'ora del te di Valentina Schifilliti ( @larotten su Instagram...).

L'ora del te
di Valentina Schifilliti
Giunti | A | 336 pagine
cartaceo €14,90 | ebook €8,99
27 marzo 2019 | scheda Giunti

Alice è figlia unica, abituata a darsi da fare "per due". Non ha mai voluto deludere i genitori e ha un rapporto speciale con nonna Bice, un tempo sarta in un atelier di abiti da sposa, che facevano sognare Alice fin da piccina con il loro tulle e ricami. Così, dopo la laurea, ha trovato Il Posto Fisso che la famiglia si aspettava da lei. Ma quando alla vigilia di Natale anche quella certezza sembra sfumare, Alice capisce che è venuto il momento di seguire davvero la voce del cuore. Sostenuta dal fidanzato Andrea e dalle sue strambe, adorabili amiche, apre così un profilo social attraverso il quale presentare le creazioni sartoriali uniche che realizza in casa, mentre il gatto Marlon fa le fusa. Le cose non decollano, sono in pochi a seguirla, fino a che, improvvisamente, il destino spariglia le carte. Alice si trova catapultata nel mondo degli influencer, che dominano l'universo del web, suscitatori di like che tintinnano come monete sonanti, maghi capaci di utilizzare i potenti filtri della rete per far sognare i loro follower. Per Alice è davvero l'ingresso in un mondo di "meraviglie", tanto affascinanti quanto pericolose. Perché il filtro dei social media può essere una droga sottile, che scaccia ogni solitudine ma chiede in cambio di consegnare ogni momento privato alla sua luce accecante... Valentina Schifilliti, per tutti noi @larotten, esordisce nella narrativa con un romanzo romantico e brillante. E ci pone, insieme ai suoi personaggi, domande grandi: qual è il rapporto tra la realtà e la sua narrazione in rete? Siamo consapevoli del potere simbolico ed economico che tutto questo esercita su di noi? E soprattutto: saremo capaci di passare attraverso il grande "specchio" social senza perdere l'autenticità che rende la vita degna di essere vissuta?

lunedì 13 maggio 2019

Recensione: La misura di tutto - Camilla Ronzullo

Buongiorno lettori!
Un'altra mattina di maggionembre si appresta ad iniziare con pioggia e vento e io sto per andare a lavoro. Ieri però, accoccolata sotto una coperta (la giiiioiaaa), ho terminato la lettura di La misura di tutto di Camilla Ronzullo, alias Zelda was a writer. Che dite? Ne parliamo insieme?

La misura di tutto
di Camilla Ronzullo
Magazzini Salani | 310 pagine
ebook €8,99 | cartaceo €14,90
31 ottobre 2018 | scheda Salani

Nina ha sempre pensato che rifiutare il cambiamento l'avrebbe messa al riparo dal dolore e dall'imprevisto. Ma a 38 anni, con la fine di una lunga relazione, vede crollare miseramente la cassettiera in cui aveva riposto con cura la sua vita. Cosa fare di fronte a una fine, se non si è più abituati alle incertezze di ogni inizio? Nina non ne ha idea e, forse per questo, comincia a scrivere su un taccuino per cercare un nuovo ordine delle cose. Sarà la vita, con il suo meraviglioso carico di coincidenze e novità, a farle conoscere Gerri Barreca, un illustre scultore settantenne da poco ritiratosi a vita privata. L'artista le racconterà di essere richiesto a Lampedusa, terra natia, per riparare la statua simbolo dell'isola. Ormai solo, Gerri è tormentato da una malattia e ha bisogno di una spalla per il viaggio: forse potrebbe essere lei? È così che i due partono da Milano, giovandosi inoltre della compagnia di un misterioso scrittore trentenne, conosciuto su un sito per condividere passaggi in auto. Attraversare l'Italia in un viaggio senza tempo significherà ridare posto a vecchi ricordi ingombranti e, soprattutto, aiuterà Nina a scoprire la gioia delle cose che nascono per caso, che non hanno bisogno di durare per sempre per essere indimenticabili. Grazie alle persone incontrate lungo il cammino, alle bellezze artistiche del Paese e al confronto con i suoi nuovi amici, capirà che non esistono una misura o un tempo uguali per tutti. Quello che davvero conta è il proprio bisogno di amare e di ampliare i propri orizzonti.

mercoledì 8 maggio 2019

Recensione: Più donne che uomini - Ivy Compton Burnett

Buongiorno lettori,
ogni tanto ancora riesco ad emergere dal mio isolamento lavorativo. Maggio è un mese impegnativo sotto tanti punti di vista, ma riesco ancora a ritagliarmi qualche ora al giorno per leggere e chiacchierare con voi di libri. Da giugno... beh, vedremo come sarà quest'anno (forse ci sarà qualche novità lavorativa e prevedo di avere ancor meno tempo degli scorsi anni). 

Oggi intanto vi parlo di una lettura che mi ha accompagnato nei giorni scorsi e che, ammetto, di aver scelto per la sua brevità. Avevo poco tempo e non me la sono sentita di buttarmi su un tomo di tante pagine. Ahimè, però, non è stata una gran lettura. Sto parlando di Più donne che uomini di Ivy Compton Burnett.

Più donne che uomini
di Ivy Compton Burnett
Fazi Editore | Le strade | 260 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €19,00
21 marzo 2019 | scheda Fazi

In una prospera cittadina inglese a inizio Novecento, un grande istituto femminile è diretto da Josephine Napier, un generale ingioiellato: alta e austera, un viso regale, «vestita e pettinata in modo da esibire i suoi anni, anziché nasconderli». Impeccabile in ogni gesto e in ogni parola, è il punto di riferimento imprescindibile per tutti, le studentesse, il corpo docente e i suoi familiari: il marito Simon, oscurato dalla personalità della moglie, il figliastro Gabriel, il fratello Jonathan, vedovo calato nel ruolo dell'anziano zio e amante segreto ma non troppo di Felix Bacon, giovane sfaccendato. Al gruppo si unisce presto Elizabeth, una vecchia conoscenza di Josephine che viene assunta come governante e porta con sé la figlia Ruth. Le giornate sono scandite da una serie di rituali obbligati e da dialoghi in cui si dice tutto e niente, botta e risposta infiocchettati che in realtà nascondono universi interi. Finché un tragico evento inaspettato fa precipitare ogni cosa, dando vita a una reazione a catena che sconvolgerà le vite di tutti e porterà a galla il lato oscuro di ognuno di loro. Nessuno è chi dice di essere, e dietro alla spessa patina del codice vittoriano si nascondono segreti celati per intere esistenze. Verranno fuori tutti, uno dopo l'altro.

sabato 4 maggio 2019

In Agenda a Maggio


Buongiorno lettori,
e buon sabato. Lo so, sono un pochino in ritardo, ma non voglio saltare la rubrica delle nuove uscite perché a maggio troveremo dei bellissimi libri sugli scaffali!


Un caso speciale per la ghostwriter
di Alice Basso
Garzanti | Narratori moderni | 330 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €17,90
2 maggio 2019 | scheda Garzanti


Per Vani le parole sono importanti. Dal modo in cui una persona le pronuncia, dalla scelta di un termine, riesce ad intuire le abitudini o le manie di chi le ha usate. In questo è una maestra perché Vani è una ghostwriter. Da anni entra in empatia con gli scrittori e riempie le loro pagine bianche di storie, articoli, saggi che sembrano nati dalla loro penna. Una capacità innata che l'ha fatta entrare nel mondo editoriale. Per questo deve ringraziare anche chi per primo ha capito la sua bravura: Enrico, il suo capo. Non sempre si trovano d'accordo, ma Vani gli deve molto. Ecco perché, anche se non vorrebbe mai ammetterlo a sé stessa, ora è preoccupata per lui. Da quando si è lasciato sfuggire un lavoro importantissimo è sparito: non risponde alle chiamate, non va agli appuntamenti e nessuno sa dove sia. Vani può però contare sull'aiuto di Berganza, l'affascinante commissario che ha sempre un libro giallo in mano e a cui è sempre più legata. Insieme si mettono sulle tracce di Enrico. Tracce che li portano in circoli letterari e incontri di lettura dove si parla di Lewis Carroll, Stephen King e Arthur Conan Doyle. Tappa dopo tappa Vani e il detective scoprono segreti del passato dell'uomo che non avrebbero mai immaginato. E soprattutto capiscono che Enrico ha bisogno del loro aiuto, ora più che mai.

venerdì 3 maggio 2019

Recensione: Un caso speciale per la ghostwriter - Alice Basso

Buongiorno lettori.
Oggi ho per voi una recensione speciale, non perché sia un'anteprima o frutto di una collaborazione ma semplicemente perchè riguarda il libro di due amiche. Si due, non mi sono impazzita. Una è la sua autrice, Alice Basso, personcina speciale con cui è sempre bello e divertente chiacchierare (santo Whatsapp, visto che lei sta in quel del Piemonte e io nella Romagna balneare, insomma mica vicinissime). L'altra è Vani, la sua protagonista, che da quattro anni è diventata un appuntamento fisso del mese di maggio. Solo che questa volta Vani e Alice ci tirano lo scherzo e Un caso speciale per la ghostwriter pare essere l'ultimo della serie. 
Va bene lettori, facciamolo, scriviamo questa recensione, tiriamo fuori i fazzoletti, spernacchiamo Amazon che mi consegnerà la copia cartacea solo martedì (tacci tua!! Ma io sono talmente malata che ho preso l'ebook, tiè!) e incontriamo di nuovo Vani Sarca.


Un caso speciale per la ghostwriter
di Alice Basso
Garzanti | Narratori moderni | 378 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €17,90
2 maggio 2019 | scheda Garzanti

Per Vani le parole sono importanti. Nel modo in cui una persona le sceglie o le usa, Vani sa leggere abitudini, indole, manie. E sa imitarlo. Infatti Vani è una ghostwriter: riempie le pagine bianche di scrittori di ogni genere con storie, articoli, saggi che sembrino scaturiti dalla loro penna. Una capacità innata che le ha permesso di affermarsi nel mondo dell'editoria, non senza un debito di gratitudine nei confronti dell'uomo che, per primo, ha intuito la sua bravura: Enrico Fuschi, il suo capo. Non sempre i rapporti tra i due sono stati idilliaci, ma ora Vani, anche se non vorrebbe ammetterlo, è preoccupata per lui. Da quando si è lasciato sfuggire un progetto importantissimo non si è più fatto vivo: non risponde al telefono, non si presenta agli appuntamenti, nessuno sa dove sia. Enrico è sparito. Vani sa che può chiedere l'aiuto di una sola persona: il commissario Berganza. Dopo tante indagini condotte fianco a fianco, Vani deve ammettere di sentirsi sempre più legata all'uomo che l'ha scelta come collaboratrice della polizia per il suo intuito infallibile. Insieme si mettono sulle tracce di Enrico. Tracce che li porteranno fino a Londra, tra le pagine senza tempo di Lewis Carroll e Arthur Conan Doyle. Passo dopo passo, i due scoprono che Enrico nasconde segreti che mai avrebbero immaginato e, soprattutto, che ha bisogno del loro aiuto. E non solo lui. Vani ha di fronte a sé un ultimo caso da risolvere e fra le mani, dalle unghie rigorosamente smaltate di viola, le vite di tutte le persone cui ha imparato a volere bene.

mercoledì 1 maggio 2019

Reading Journal #maggio


Buongiorno lettori!
In questi giorni sono un po' sparita ma ho ripreso a lavorare. Come sapete se mi seguite da un po' faccio solo la stagione, quest'anno è iniziata abbastanza presto per me, già a fine aprile, e terminerà a fine agosto. Avendo turni un po' stravaganti, non riuscirò a pubblicare con regolarità per un po', ma continuerò a leggere e a tenervi aggiornati il più possibile su uscite e sui bei libri in cui mi imbatterò. 
Quindi facciamo il recap del mese di aprile appena concluso e vediamo un po' che ne sarà di maggio.


Dei tanti libri che mi ero ripromessa di legge ad aprile, ahimè, ne ho letti solamente 5, ma alcuni veramente molto belli:


giovedì 18 aprile 2019

Recensione: Maledetta felicità - Marianne Power

Buongiorno lettori!
Pasqua si avvicina e la domanda è d'obbligo: avete già preso l'uovo di cioccolato? Io ancora no, spero di riuscire a fare un salto sabato per un classico acquisto dell'ultimo minuto. Sperando ovviamente a) di trovare ancora qualcosa di buono (al latte con le nocciole... gaaaaaa) e b) che la sorpresa non sia l'ennesimo portachiavi.
Ma veniamo a noi e alla recensione odierna. Oggi vi parlo di un libro che non è un vero e proprio romanzo ma una storia vera, Maledetta felicità di Marianne Power. A fine recensione ne troverete un'altra, quella di The secret. Non mi sono ammattita, tranquilli. Ho chiesto Maledetta felicità alla Giunti che, oltre che inviarmi una copia omaggio del libro, mi ha proposto anche un curioso esperimento. Come leggerete dalla sinossi, la protagonista Marianne decide di seguire alla lettera i dettami di 12 libri self help che stazionano nella sua libreria, uno al mese per un anno e vede se funzionano davvero. Ecco, nei giorni precedenti ho pubblicato sul mio profilo Instagram una serie di storie durante le quali affrontavo i precetti di The secret. Alla fine della recensione vi parlerò un po' di questo libro e del mio approccio al magico mondo del Segreto.

Maledetta felicità
di Marianne Power
Giunti | A | 400 pagine
ebook €8,99 | cartaceo €14,90
17 aprile 2019 | scheda Giunti

36 anni, sorridente e solare, un ottimo lavoro come giornalista freelance, una famiglia e pochi, buoni, amici che le vogliono bene. Ecco, questa è Marianne Power. Peccato che lei non si veda così e che abbia un debole per i superalcolici, Netflix e i libri self-help. Una domenica al risveglio da un'allegra sbornia del sabato sera, Marianne si guarda intorno: la camera è in disordine, ci sono abiti e bicchieri ovunque, è andata a letto vestita e non si è nemmeno struccata. Single da anni, sempre in lotta con la bilancia e con i suoi capelli, vive in affitto in un seminterrato e ha il conto perennemente in rosso; che disastro... Com'è possibile che tutti quei libri self-help che ha lì sullo scaffale, letti e riletti e sottolineati, non abbiano avuto alcun effetto sulla sua vita? E che cosa succederebbe se mettesse davvero in pratica quello che dicono? E quindi ecco la soluzione: 12 libri self-help e un anno di tempo per cancellare qualsiasi problema e diventare Perfetta.

lunedì 15 aprile 2019

Recensione: Tante stelle, qualche nuvola - Mattia Ollerongis

Buongiorno lettori!
E buon inizio settimana corta! Le vacanze sono all'orizzonte, resistete! Per quanto mi riguarda la prossima settimana lavorerò, quindi poca gioia. 
Dopo qualche lettura più impegnativa ora ho in programma qualche libro più leggero, ho bisogno proprio di leggerezza, anche se in realtà a volte dietro ad essa si nasconde qualcosa di più. Ne è un esempio Tante stelle, qualche nuvola di Mattia Ollerongis (grazie alla Sperling & Kupfer per la copia).

Tante stelle, qualche nuvola
di Mattia Ollerongis
Sperling & Kupfer | Pandora | 287 pagine
ebook €8,99 | cartaceo €15,90
26 febbraio 2019 | scheda Sperling & Kupfer

Miriam, capelli ricci, rossi e selvaggi, è un'anima fragile e ribelle quanto basta. In venticinque anni ha fatto principalmente due cose: studiato giornalismo e amato Antonio. Ma, a un passo dall'avverarsi del suo sogno più grande, il mondo le crolla addosso. Una vita intera cancellata in ventiquattr'ore. E all'improvviso si trova catapultata in una città tutta nuova. Una città dove ricominciare da capo, Trieste. Qui incontra Davide, un aspirante scrittore, anche lui solo con i suoi disastri. A Miriam basta un attimo per innamorarsi di quel ragazzo dalla voce dolce, delicata, che, nonostante tutto, riesce a tranquillizzarla. Forse è lui la cura. Forse è lui ciò di cui ha più bisogno ora. Forse è lui quello in grado di sistemare il suo caos. Tra una birra vista mare e un bacio rubato, ha inizio la loro bellissima storia d'amore. Tutto sembra andare a meraviglia, finché, un giorno, a Davide si presenta l'occasione della vita e decide di partire per gli Stati Uniti per inseguire una stella cometa. Sembra la fine, eppure il vero amore trova sempre il modo di ritornare, come una carezza al momento giusto.

giovedì 11 aprile 2019

Recensione: Una volta è abbastanza - Giulia Ciarapica

Buongiorno lettori!
Oggi giornata nuvolosa, per fortuna ci sono i libri a tenerci compagna. E proprio di un libro vi voglio parlare oggi: Una volta è abbastanza di Giulia Ciarapica, per la cui copia ringrazio la Rizzoli.

Una volta è abbastanza
di Giulia Ciarapica
Rizzoli | La scala | 365 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €19,00
2 aprile 2019 | scheda Rizzoli 

L'Italia è appena uscita dalla guerra. A Casette d'Ete, un borgo sperduto dell'entroterra marchigiano, la vita è scandita da albe silenziose e da tramonti che nessuno vede perché a quell'ora sono tutti nei laboratori ad attaccare suole, togliere chiodi, passare il mastice. A cucire scarpe. Annetta e Giuliana sono sorelle: tanto è eccentrica e spavalda la maggiore - capelli alla maschietta e rossetti vistosi, una che fiuta sempre l'occasione giusta - quanto è acerba e inesperta la minore, timorosa di uscire allo scoperto e allo stesso tempo inquieta come un cucciolo che scalpita nella tana, in attesa di scoprire il mondo. Nonostante siano così diverse, l'amore che le unisce è viscerale. A metterlo a dura prova però è Valentino: non supera il metro e sessantacinque, ha profondi occhi scuri e non si lascia mai intimidire. Attirato dall'esplosività di Annetta, finisce per innamorarsi e sposare Giuliana. Insieme si lanciano nell'industria calzaturiera, dirigendo una fabbrica destinata ad avere sempre più successo. Dopo anni, nonostante la guerra silenziosa tra Annetta e Giuliana continui, le due sorelle non sono mai riuscite a mettere a tacere la forza del loro legame, che urla e aggredisce lo stomaco. Giulia Ciarapica ci apre le porte di una comunità della provincia profonda: tra quelle colline si combatte per il riscatto e tutti lottano per un futuro diverso. Non sanno dove li porterà, ma hanno bisogno di credere e di andare.

lunedì 8 aprile 2019

Recensione: Le sette morti di Evelyn Hardcastle - Stuart Turton

Buongiorno lettori!
Oggi vi parlo di un libro impegnativo ma veramente particolare, un libro di cui si è parlato molto: Le sette morti di Evelyn Hardcastle di Stuart Turton, per la cui copia ringrazio l'ufficio stampa Neri Pozza.


Le sette morti di Evelyn Hardcastle
di Stuart Turton
Neri Pozza | I narratori delle tavole | 526 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €18,00
28 marzo 2019 | scheda Neri Pozza

Blackheath House è una maestosa residenza di campagna cinta da migliaia di acri di foresta, una tenuta enorme che, nelle sue sale dagli stucchi sbrecciati dal tempo, è pronta ad accogliere gli invitati al ballo in maschera indetto da Lord Peter e Lady Helena Hardcastle. Gli ospiti sono membri dell'alta società, ufficiali, banchieri, medici ai quali è ben nota la tenuta degli Hardcastle. Diciannove anni prima erano tutti presenti al ricevimento in cui un tragico evento - la morte del giovane Thomas Hardcastle - ha segnato la storia della famiglia e della loro residenza, condannando entrambe a un inesorabile declino. Ora sono accorsi attratti dalla singolare circostanza di ritrovarsi di nuovo insieme, dalle sorprese promesse da Lord Peter per la serata, dai costumi bizzarri da indossare, dai fuochi d'artificio. Alle undici della sera, tuttavia, la morte torna a gettare i suoi dadi a Blackheath House. Nell'attimo in cui esplodono nell'aria i preannunciati fuochi d'artificio, Evelyn, la giovane e bella figlia di Lord Peter e Lady Helena, scivola lentamente nell'acqua del laghetto che orna il giardino antistante la casa. Morta, per un colpo di pistola al ventre. Un tragico decesso che non pone fine alle crudeli sorprese della festa. L'invito al ballo si rivela un gioco spietato, una trappola inaspettata per i convenuti a Blackheath House e per uno di loro in particolare: Aiden Bishop. Evelyn Hardcastle non morirà, infatti, una volta sola. Finché Aiden non risolverà il mistero della sua morte, la scena della caduta nell'acqua si ripeterà, incessantemente, giorno dopo giorno. E ogni volta si concluderà con il fatidico colpo di pistola. La sola via per porre fine a questo tragico gioco è identificare l'assassino. Ma, al sorgere di ogni nuovo giorno, Aiden si sveglia nel corpo di un ospite differente. E qualcuno è determinato a impedirgli di fuggire da Blackheath House...

mercoledì 3 aprile 2019

Recensione: Gli scomparsi di Chiardiluna - Christelle Dabos

Buongiorno lettori!
Oggi vi parlo del libro che mi ha tenuto compagnia durante il cambio del mese (e di orario, che mica è poca cosa). Finito Fidanzati dell'inverno ero troppo curiosa di vedere cosa sarebbe successo e non volevo lasciare Ofelia al suo destino, così... tadddàààààà.... si devo rivalutare il sonoro della mia suspense.... ho deciso di continuare subito la serie della Dabos e di leggere Gli scomparsi di Chiardiluna.


Gli scomparsi di Chiardiluna
(L'attraversaspecchi Libro #2)
di Christelle Dabos
Edizioni E/O | 576 pagine
ebook €12,99 | cartaceo €16,00
9 gennaio 2019 | scheda Edizioni E/O


Secondo volume della saga dell'Attraversaspecchi (dopo il primo, "Fidanzati dell'inverno"). Sulla gelida arca del Polo, dove Ofelia è stata sbattuta dalle Decane perché sposi suo malgrado il nobile Thorn, il caldo è soffocante. Ma è soltanto una delle illusioni provocate dalla casta dominante dell'arca, i Miraggi, in grado di produrre giungle sospese in aria, mari sconfinati all'interno di palazzi e vestiti di farfalle svolazzanti. A Città-cielo, capitale del Polo, Ofelia viene presentata al sire Faruk, il gigantesco spirito di famiglia bianco come la neve e completamente privo di memoria, che spera nelle doti di lettrice di Ofelia per svelare i misteri contenuti nel Libro, un documento enigmatico che nei secoli ha causato la pazzia o la morte degli incauti che si sono cimentati a decifrarlo. Per Ofelia è l'inizio di una serie di avventure e disavventure in cui, con il solo aiuto di una guardia del corpo invisibile, dovrà difendersi dagli attacchi a tradimento dei decaduti e dalle trappole mortali dei Miraggi. [NB: Qui c'è uno spoiler che ho preferito censurare ma, se vuoi leggerlo, ti basta evidenziare con il cursore le prossime righe] È la prima a stupirsi quando si rende conto che sta rischiando la pelle e investendo tutte le sue energie nell'indagine solo per amore di Thorn, l'uomo che credeva di odiare più di chiunque al mondo. Sennonché Thorn è scomparso...

lunedì 1 aprile 2019

Reading Journal #aprile


Buongiorno lettori!
Primo giorno della settima e primo giorno del mese. Aprile si prospetta per me un mese intenso, anche perché ricomincerò a lavorare (anche se sarà maggio il vero inizio). Ma parliamo di libri e di Reading Journal
Oramai Instagram è il social del momento e devo dire che è proprio divertente cimentarsi nella fotografia.



venerdì 29 marzo 2019

In Agenda ad Aprile 2019


Buongiorno lettori!
Gli ultimi giorni di marzo ci stanno portando qualche nuova uscita, in attesa di un aprile un pochino più scarso di novità (ma solo un pochino). Poi maggio farà piangere i nostri portafogli in tutte le lingue esistenti, ma si sa: maggio è il mese del Salone del Libro di Torino e saremo sommersi di novità, ritorni e conferme. Ma tempo al tempo, ora vediamo insieme quali uscite librose più mi attirano ad aprile, ma vi ricordo come sempre il Calendario delle uscite, dove ne troverete tante altre!


Alzati e corri, Direttora
di Silvia Volpi
Mondadori | Omnibus | 225 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €18,00
2 aprile 2019 | scheda Amazon


"La giornata della direttora comincia presto, d'inverno che è ancora buio e d'estate con l'alba spuntata da poco." Elsa Guidi, quarantasette anni, un marito affettuoso ma distratto, due figli adolescenti che la fanno disperare quanto basta, tutte le mattine si alza e corre: il modo migliore per iniziare la giornata è infilarsi le scarpe da running quando ancora tutti dormono e avviarsi nel quartiere lungo le vie silenziose di Pisa. In realtà, questo momento tutto per sé è una scusa per annusare l'aria in città prima di tutti. Da un paio d'anni Elsa è a capo della "Piazza", il quotidiano con sede sul Lungarno di fronte alla chiesa di Santa Maria della Spina. La "direttora" comanda a bacchetta tutti e non le manda a dire a nessuno, a partire dalla riunione delle dieci, in cui affida i vari pezzi della giornata. Il suo bersaglio preferito è Tommaso Morotti, "il Moro", cronista di nera con gli occhi dolci e le spalle larghe. Trentatré anni, livornese, è arrivato da qualche mese al giornale ma ha già creato non poco scompiglio. Innanzitutto nella vita di Paola, segretaria della Guidi, vittima dei suoi occhi neri e dei suoi modi gentili ma impertinenti. Quando, in una bella mattina di primavera, un giovane elettricista precipita dal terrazzo di un condominio in centro, la direttora non ci pensa due volte a scatenare il suo segugio migliore e a chiedergli di raccontare la storia della persona dietro quel corpo sul selciato: un bravo giornalista deve arrivare al cuore del lettore. Le cose si complicano però quando al giornale vengono recapitate un paio di buste anonime apparentemente legate al suicidio dell'uomo. Intervistando alcuni negozianti della zona, il Moro si accorge che qualcosa non torna. Direttora e nerista, in corsa contro il tempo per battere la concorrenza sulla notizia, si buttano a capofitto nell'indagine, non senza punzecchiarsi in continuazione. Chi arriverà per primo alla verità? Con grande ironia e felice leggerezza, Silvia Volpi ha scritto un giallo delizioso, spumeggiante, tutto al femminile, da leggere con il sorriso sulle labbra.

mercoledì 27 marzo 2019

Recensione: Fidanzati dell'inverno - Christelle Dabos

Buongiorno lettori!
Era un po' di tempo che non mi appassionavo così ad un fantasy. Avete presente quando passate un interno pomeriggio a macinar capitoli senza accorgervene? Ecco, questo mi è successo con Fidanzati dell'inverno (L'attraversaspecchi Libro 1) di Christelle Dabos, tanto che sono già immersa nelle pagine del secondo libro della serie.


Fidanzati dell'inverno
(L'attraversaspecchi Libro #1)
di Christelle Dabos
Edizioni E/O | 512 pagine
ebook €12,99  | cartaceo €16,00
18 aprile 2018 | scheda Edizioni E/O

In un universo composto da ventuno arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra, vive Ofelia. Originaria dell'arca "Anima", è una ragazza timida, goffa e un po' miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatrice di un museo finché le Decane della città decidono di darla in sposa al nobile Thorn, della potente famiglia dei Draghi. Questo significa trasferirsi su un'altra arca, "Polo", molto più fredda e inospitale di Anima, abitata da bestie giganti e famiglie sempre in lotta tra loro. Ma per quale scopo è stata scelta proprio lei? Tra oggetti capricciosi, illusioni ottiche, mondi galleggianti e lotte di potere, Ofelia scoprirà di essere la chiave fondamentale di un enigma da cui potrebbe dipendere il destino del suo mondo. 
Fidanzati dell'inverno è il primo capitolo di una saga ricca e appassionante che sta conquistando migliaia di lettori giovani e adulti. 

sabato 23 marzo 2019

Recensione : Sette giorni perfetti - Rosie Walsh

Buongiorno lettori!
Ma come? Una recensione di sabato? Si, una recensione di sabato, avevo voglia di farvi compagnia anche oggi, sebbene il libro di cui vi parlerò non abbia trovato posto nel mio cuore di lettrice. La recensione riguarda Sette giorni perfetti di Rosie Walsh.


Sette giorni perfetti
di Rosie Walsh
Longanesi | La Gaja Scienza | 400 pagine
ebook €11,99 | cartaceo €16,90
7 gennaio 2019 | scheda Longanesi 

Si incontrano per caso in un caldo pomeriggio di giugno alla fermata dell'autobus e fin dal primo momento Sarah e Eddie si piacciono da morire. A quasi quarant'anni e con un divorzio alle spalle, Sarah non si è mai sentita così viva. E le sembra che Eddie la aspettasse da sempre. Così, dopo una settimana perfetta passata insieme, quando Eddie parte per un viaggio fissato molto prima di conoscerla e promette di chiamarla dall'aeroporto, Sarah non ha motivo di dubitare. Ma quella telefonata non arriva. E non arriva nemmeno il giorno dopo, né gli altri a seguire. Incredula, gli occhi fissi sullo schermo del cellulare che non suona, Sarah si chiede se lui l'abbia semplicemente scaricata o se invece gli sia successo qualcosa di grave. Dopo giorni di silenzio, mentre tutti gli amici le consigliano di dimenticarlo, Sarah si convince sempre più che ci sia qualcosa dietro l'improvvisa sparizione. Tuttavia le settimane passano e Sarah non sa più darsi spiegazioni. Fino al giorno in cui inaspettatamente scopre di aver avuto sempre ragione. C'è un motivo se Eddie non l'ha più chiamata. Un segreto doloroso che li avvicina e insieme li allontana. L'unica cosa che non si sono detti in quei sette giorni trascorsi insieme...

giovedì 21 marzo 2019

[BookSwiffer] Recensione: Riunione di classe - Rona Jaffe

Buongiorno lettori!
Il mese scorso non c'è stata per motivi di tempistica, ma a marzo non manca un nuovo appuntamento con la rubrica BookSwiffer, la rubrica dello spolvero e dello smaltimento che porto avanti in compagnia della Bacci (detta Stefania, ogni tanto) di Due lettrici quasi perfette e di Laura La Libridinosa. Ogni mese recuperiamo dai ripiani più reconditi delle nostre librerie libri acquistati e ancora non letti, cinque veterani dei nostri ripiani e li proponiamo alle altre due che provvederanno a sceglierne uno fortunato destinato ad essere letto. La mia cinquina del mese era questa...


... e le ragazze hanno scelto per me Riunione di classe di Rona Jaffe!


Riunione di classe
di Rona Jaffe
Neri Pozza | I narratori delle tavole | 473 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €18,00
12 luglio 2018 | scheda Neri Pozza

È una radiosa giornata di giugno del 1977 e la cittadina di Cambridge è gremita da una folla di ex allieve giunte sul posto per l'annuale raduno del Radcliffe college. Annabel Jones si guarda attorno frastornata. Vent'anni prima frequentava il Radcliffe e tutti dicevano che era il ritratto di Suzy Parker, con i capelli color oro ramato lunghi fino alle spalle e gli occhi verdi, innocenti e divertiti. Era felice allora, e si aspettava che la vita le venisse incontro piena di sorprese, invece non è andata affatto così. Christine Spark English, Chris, è arrivata fin lì in treno: un viaggio sentimentale sulle tracce di quella ragazza acqua e sapone che vent'anni addietro, tra le mura del Radcliffe, aveva scoperto il mistero e l'innamoramento. Emily Applebaum Buchman fissa il proprio volto nello specchietto del portacipria. Era una ragazza minuta e delicata, con i capelli neri, i grandi occhi grigi e la carnagione di porcellana. Ora è una donna che ancora non ha dimenticato che cosa significava essere ebrea negli anni Cinquanta. Daphne Leeds, lunghi capelli lisci e biondi e grandi occhi a mandorla azzurri, si accende una sigaretta e scruta la folla alla ricerca di volti noti. Vent'anni prima era arrivata al college con il suo segreto e con quello era poi ripartita, ma adesso è tornata per liberarsene una volta per tutte. Negli anni Cinquanta, un'epoca in cui tutti desideravano essere perfetti e la vita era una lotteria in cui non c'era spazio per gli insuccessi, Annabel, Chris, Emily e Daphne sono state amiche inseparabili. Ritrovarsi, dopo vent'anni, darà modo a ciascuna di loro di fare i conti con il presente e di misurarsi finalmente con ciò che hanno taciuto in passato.