Passa ai contenuti principali

"Quattro cuori e un matrimonio" di Stephanie Bond

Buongiorno amici lettori!
Oggi pomeriggio chiudo la Biblioteca e vado  a Ravenna per vedere la presentazione del libro sullo studio di una chiesa. Vi ha partecipato una mia cara amica e quindi vado a fare un po' di supporto e di tifo!^^ Spero solo che il tempo regga...

Intanto vi lascio con la recensione della mia ultima lettura, Quattro cuori e un matrimonio di Stephanie Bond, gentilmente inviatomi dalla Leggereditore (Grazie!! *.* ), che sarà in libreria a partire da domani 27 marzo (mentre è già disponibile in ebook). 


Quattro cuori e un matrimonio 
di Stephanie Bond 
Ed. Leggereditore 
pp. 218 
Ebook € 3,99 
Cartaceo € 5,90
TRAMA

Annabelle Coackley è una giovane avvocatessa in carriera, assai preoccupata per il fatto che sua mamma, vedova e un po ingenua, sta per sposarsi con un vecchio attore, famigerato per aver già ben cinque matrimoni alle spalle. Eppure la madre è innamoratissima e vuole persino che lei faccia da damigella!Ma Annabelle non ha nessuna intenzione di rassegnarsi a questidea e si precipita ad Atlanta per salvare sua madre dalle grinfie di quel Casanova da strapazzo. Ma non ha messo in conto che anche il futuro sposo ha un figlio, Clay, che come lei si oppone con decisione alle nozze temendo che il padre sia caduto nella trappola di una cacciatrice di dote.Certo, i loro punti di vista non coincidono affatto, ma Annabelle e Clay hanno ora lo stesso obiettivo: fermare il matrimonio a ogni costo. E tra dispetti, equivoci, battibecchi e baci rubati, questa missione li unirà molto più del previsto…

RECENSIONE
Finita la seconda lettura di Allegiant avevo bisogno di riconciliarmi col lato più solare del modo. Nonostante il libro mi sia piaciuto molto, avevo bisogno di qualcosa di più leggero e che mi facesse sorridere. Quindi la mia scelta per la successiva lettura è caduta su un libro che mi era arrivato da poco e che uscirà in libreria domani, Quattro cuori e un matrimonio di Stephanie Bond.

La storia è semplice e rilassante: al grido "Questo matrimonio non s'ha da fare" Annabelle corre a casa della madre, vedova, per fermarla e dissuaderla dall'idea di sposare Martin, ex divo del cinema e noto playboy al suo sesto matrimonio. Dall'altra parte anche Clay, figlio di Martin, vuole fermare il padre, convinto che Annabelle e sua madre puntino solo ai suoi soldi.

Questo libro è una simpatica commedia degli equivoci, divertente e spensierata, incentrata su i due protagonisti. Annabelle è un giovane avvocato divorzista, convinta che il matrimonio non faccia per lei e tanto meno per la madre. Ha perso suo padre da qualche anno e vive nel ricordo suo e dei momenti passati con lui. Ho trovato il suo personaggio veramente delizioso, simpatica e tremendamente goffa, ma con una mente brillante; sa quello che vuole e cerca di raggiungerlo; è un personaggio positivo e solare, di quelli che si imbarazzano e che fa tenerezza nei momenti difficili. Clay è un po' un orso, bellissimo, affascinante, ma anche scorbutico; il suo rapporto con il padre è difficile e soprattutto si nota una fredda distanza tra i due; il suo carattere e il suo passato lo fanno essere terribilmente sospettoso, in particolare nei confronti di Annabelle e della madre: fino alla fine si ostina, nonostante i suoi sentimenti, a vedere qualcosa di cattivo in entrambi. Clay è un ragazzo da sogno e non facevo che sorridere ogni volta che Annabelle lo chiama Mr. Perfezione, perché è così che me lo sono immaginato, bello, alto, con i capelli a posto anche in piena tormenta di vento, denti splendenti, vestito sempre come richiede l'occasione; tuttavia, nei momenti in cui la storia viene narrata dal suo punto di vista, incontriamo una persona tutt'altro che perfetta, con i suoi dubbi e le sue insicurezza, a volte quasi capriccioso nel suo impuntarsi sulle cose.

La storia è in se semplice e con un immancabile lieto fine, narrata con freschezza e in maniera scorrevole e assolutamente piacevole. I momenti divertenti si susseguono uno dopo l'altro, arricchiti da una forte vena romantica e da sprazzi di sensualità (ma niente di osé...). Avrei forse voluto vedere un pochino di più i genitori dei due protagonisti, che rimangono sempre un po' sullo sfondo.

E' un libro perfetto per farsi una bella risata e per sognare un po'!

Voto...



Alla prossima
Eliza



Commenti

  1. mmm mi sembra carino...ho proprio voglia di leggere qualcosa di leggero e divertente!!Lo leggerò sicuramente!

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli.