Passa ai contenuti principali

Teaser Tuesdays #33

Teaser Tuesdays è una rubrica, ideata dal blog Should Be reading, con la quale vi presenterò, ogni settimana, un breve brano tratto dal libro che sto leggendo in quel momento. Per partecipare basta seguire queste semplici regole:
  1. Prendi il libro che stai leggendo
  2. Apri una pagina a caso
  3. Trascrivi un breve pezzo, facendo attenzione a non fare spoilers
  4. Riporta titolo e autore del libro

Anche questa settimana il libro che sto leggendo mi è stato gentilmente inviato dalla sua autrice, si tratta de Il giardino degli aranci . Il mondo di nebbia di Ilaria Pasqua, e questo è il teaser casuale che vi propongo...


Le undici erano ancora lontane. Era stata la mancanza della seconda colazione a farla vacillare? I biscotti forse non erano bastati. O le domande che erano sorte spontaneamente alla vista di quella maledetta mappa? Non lo sapeva ma non riusciva a smettere di pensare, a liberarsi da quella sensazione d’indeterminatezza. Nonostante fosse appannata, la sua mente volava in una direzione tutta sua e lei non riusciva a stargli dietro. Era come se fosse diventata un corpo estraneo che non rispondeva più al suo controllo. I suoi pensieri schizzavano in avanti a tutta velocità e lei si sentiva come se corresse in un mare di fango denso, che le impediva anche solo di camminare normalmente.
La mano sinistra cominciò a tremare. Aria la fermò con l’altra, cercando di tenere duro. Era passata solo mezz’ora. Notò che Will ogni tanto si girava a controllarla.
Stupido, pensò Aria ancora arrabbiata. La gamba destra ebbe un fremito, la sentì formicolare, come quando il sangue non riesce a scorrere bene. Eppure il jeans non era troppo stretto. Stese delicatamente la gamba e vide il piede spuntare dal banco, anche quello sembrò tremare. Lo tirò indietro.
Ceci sembrava preoccupata, ma era talmente impegnata a stare dietro agli appunti che poteva girarsi solo di rado.
Nonostante sentisse terribilmente freddo, delle gocce di sudore iniziarono a spuntare dalla fronte di Aria, che non aveva la forza di alzare le braccia per asciugarsele e le lasciò stare. Che facessero pure i loro comodi.
Erano le dieci, era trascorsa un’altra ora. Avrebbe voluto accasciarsi sul banco e riposare, ma avrebbe dato sicuramente nell’occhio, perciò si appoggiò solo allo schienale. Le girava la testa ma non era una tipa da farsi soccorrere, si sarebbe ripresa e l’avrebbe fatto da sola. Lei solitamente non aveva paura di nulla, eppure nelle ultime quarantotto ore erano sorte molte cose a spaventarla. L’incertezza era la cosa peggiore di tutte.

Sono ancora all'inizio del libro però sto trovando la storia particolare e originale, molto piacevole. Vedremo come prosegue!

Alla prossima
Eliza

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: La Fortuna - Valeria Parrella

Buongiorno lettori! Riemergo dal mio ritiro lavorativo (e mo si inizia a fare sul serio) per parlarvi di un libro molto particolare. Grazie alla collaborazione con Feltrinelli Editore ho potuto leggere La Fortuna di Valeria Parrella e ora ve ne parlo.

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe