Passa ai contenuti principali

Anteprima di... "Qualcosa di diverso" di Marcella Manghi Catania

Buongiorno amici lettori!
Oggi inizio la giornata con una bella segnalazione. Il libro in questione è Qualcosa di diverso di Marcella Manghi Catania e mi è stato segnalato dalla stessa autrice!

Titolo: Qualcosa di diverso
Autore: Marcella Manghi Catania
Editore: Edizioni Ares
Pagine: 200
Prezzo: € 13,90

Trama
La protagonista, M., borghese ragazza di provincia incontra Pietro, anticonformista filosofo milanese. Più che un ragazzo, Pietro è un anti-principe: abiti sciupati, temperamento logorroico, famiglia bizzarra, ritardo cronico, imprevedibilità, mani bucate…
M., che all’opposto è laureata in Matematica e legata a schemi mentali prevedibili, deve far la scelta più importante della sua vita: scommettere o meno se il corteggiatore stravagante sia proprio l’uomo per sempre.
Dopo due anni d’incontri fatti di imprevisti, tra Milano e l’Emilia, la protagonista deve ammettere di sentirsi a suo agio solo con lui, come in un paio di scarpe comode. E allora – davanti all’alternativa di continuare a rincorrere il modello d’uomo perfetto - fa la scelta che ogni altra ragazza avrebbe fatto al suo posto: opta con decisione per le scarpe.
Col matrimonio le sorprese non mancano: uscita dal suo nido d’ovatta, M. si trova alle prese con la grande metropoli, con i fornelli, il lavoro day-by-day, e in pochissimo tempo anche con tre figli.
In quest’esplosione di cambiamenti, la diversità del marito diventa indispensabile per la sopravvivenza di M. Le sue aspettative – anche in formato famiglia – continuano a sgretolarsi: l’abitazione non è un loft ai Navigli, ma un piccolo appartamento anonimo, le vacanze hanno risvolti rocamboleschi, i figli prendono il posto di una carriera in multinazionale, la dieta di lui ha effetti collaterali maggiori dei benefici…
Quando la concretezza di una vita stringente fa scendere M. dalle nuvole, la protagonista sperimenta con sorpresa quanto nel tempo la realtà possa rivelarsi di gran lunga migliore della propria immaginazione.
Dal primo appuntamento al buio in una trattoria emiliana, al dialogo sul picco del Capo di buona speranza in ultima pagina, quanto raccontato ha tutto l’ironico sapore d’esser vero...

L'autrice
Marcella Manghi Catania, nata a Parma nel 1974, è laureata in Matematica. Si è occupata di editing digitale, prima di dedicarsi completamente alla scrittura. Vive a Milano con il marito Pietro e tre figli. Il suo felice esordio narrativo è stato Via col tempo (Ares 2009).

Alla prossima
Eliza

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli.