Passa ai contenuti principali

"Oltre i limiti" di Katie McGarry

Buona sera amici lettori!
Torno con una nuova recensione. Il libro di cui vi parlerò mi ha letteralmente conquistata, si tratta di Oltre i limiti di Katie McGarry. Ringrazio ancora la DeAgostini per avermi inviato copia del libro!


Oltre i limiti (Pushing the Limits #1) 
di Katie McGarry 
Ed. De Agostini 
pp. 432
Ebook € 6,99 
Cartaceo € 14,90
TRAMA

Nessuno sa cosa sia successo a Echo Emerson, la ragazza più popolare della scuola, la notte in cui le sue braccia si sono ricoperte di cicatrici. Nemmeno lei ricorda niente, e tutto ciò che vuole è ritornare alla normalità, ignorando i pettegolezzi e le occhiate sospettose dei suoi ex-amici. Ma quando Noah Hutchins - il "bad boy" del quartiere - irrompe nella sua vita con la sua giacca di pelle, i suoi modi da duro e la sua inspiegabile comprensione, il mondo di Echo cambia. All'apparenza i due non hanno nulla in comune, e i segreti che custodiscono rendono complicato il loro rapporto. Eppure, a dispetto di tutto, non riescono a fare a meno l'uno dell'altra. Dove li porterà l'attrazione che li consuma e cos'è disposta a rischiare Echo per l'unico ragazzo che potrebbe insegnarle di nuovo ad amare?

RECENSIONE
Solo l'amore può salvarli...Appena ricevuto il libro mi sono ritrovata a riflettere sul sottotitolo di questo libro...Solo l'amore può salvarli...Ho pensato inizialmente che fosse un po' la solita esagerazione, la grande frase d'effetto ma che in fondo rimane un po' lì, senza un  vero fondamento. Ultimata la lettura e chiuso il libro, l'occhio mi è cascato nuovamente su quella frase e ammetto di aver chiesto mentalmente scusa a chi ha avuto l'idea di aggiungerla per aver avuto poca fiducia. La salvezza è uno dei temi che più mi sono rimasti impressi di questo libro: Echo salva Noah, Noah salva Echo, il loro amore salva anche le rispettive famiglie (reali o acquisite). All'inizio della storia Echo e Noah sono due ragazzi alla deriva. Echo da ragazza popolare e ammirata è diventata "la strana" della scuola, sempre sola e emarginata. I pettegolezzi la circondano, a causa anche di quelle profonde cicatrici che le ricoprono le braccia e che i suoi compagni additano come prova di un tentato suicidio o di autolesionismo. In realtà c'è molto di più, ma la stessa ragazza non ricorda nulla, la sua mente ha cancellato il ricordo di cosa è successo. Se a questo aggiungiamo il fatto che ha perso da poco il suo amato fratello maggiore, non possiamo che capire il suo precario stato psicologico. Echo è delicata e fragile, lei stessa spesso si descrive come un gattino impaurito, ma anche piena di un sforza e di una determinazione che inizialmente non avevo notato ma che col passare delle pagine si fa piano piano più evidente, non solo nelle sue azioni, ma anche nei suo sguardi. Le descrizioni che Noah fa dei sui occhi aprono delle vere finestre sulla psicologia di questa ragazza, profondamente segnata dal passato, spesso troppo remissiva, ma con un fuoco dentro che brucia prima piano e poi divampa. Echo è una vera eroina, una sopravvissuta alle avversità grandi e piccole. Fin dall'inizio mi sono subito affezionata a questa ragazza, un po' per il suo passato, un po' per la sua voglia di normalità, vuole tornare alla sua vecchia vita, anche se sa che infondo questo non è possibile e quindi cerca di scoprire cosa è successo per poter andare avanti. Si sente tradita dal padre, rimpiazzata dalla matrigna  infondo abbandonata dal fratello e si aggrappa quindi all'unica persona che crede l'abbia amata, la madre, ricordandone i momenti felici, ma anche vedendola come una vittima del padre colpevole del divorzio. E' una rabbia latente quella di Echo, che esplode nei suoi momenti no ma anche niella sua amara ironia. Un elemento ricorrente in tutto il romanzo sono infatti le sue battute che fanno sorridere più di una volta.

Noah è stato beffato e ferito dalla vita, la morte dei genitori l'ha gettato nel baratro delle famiglie affidatarie (il sistema) e l'ha allontano dai fratellini. Odia il mondo, i servizi sociali, le famiglie affidatarie e chiunque sia vicino ai suoi fratelli nel modo in cui lui non può  e non potrà. Noah ha saputo scatenare un sacco di emozioni, da una parte l'ho visto come il cucciolo bisognoso di affetto, in fondo anche lui era solo un ragazzo quando i genitori sono morti, eppure si buttato sulle spalle tutto il peso di mantenere viva la sua famiglia per il bene dei fratelli; dall'altra, bhè, il duro, il ragazzo maledetto che porta guai, ma che alla fine non passa mai inosservato.
Echo e Noah si salvano a vicenda, diventano ognuno l'ancora dell'altro alla normalità. Il loro incontro li fa crescere ed evolvere in fretta, fino al punto di capire che per l'altro sono pronti a tutto, anche a spingersi oltre i limiti che si sono imposti. E' l'amore puro.

Questo libro è un mix di emozioni, che ti invadono pagina dopo pagina, e che ti fanno conoscer questi due ragazzi che in fondo sono solo questo, ragazzi, ma che sono dovuti  crescere in fretta. Prima di iniziare a leggerlo temevo che il lato "adolescenziale" avrebbe preso il sopravvento sul resto, riducendo il tutto solo alla parte romantica della storia. Questo non avviene, l'amore tra Echo e Noah è solo la punta dell'iceberg, composto da una serie di tematiche ben più serie ed importanti: la morte, la solitudine, la depressione, i disturbi mentali, la paura di non essere più se stessi o di dimenticare quello che si è stato, la perdita. E' un romanzo ricco e complesso, che intrattiene e che accompagna il lettore da uno stato di profonda ingiustizia e di delusione ad un senso di completezza.
Come avrete capito mi è piaciuto, mi è piaciuto molto. Ho adorato Echo e Noah, insieme e separati, i loro battibecchi e i loro momenti più teneri, l'affetto di Noah nei momenti più critici di Echo, l'amicizia con Isaiah e Beth, ho odiato Grace e Luke, stupidi superficiali, ho sospettato il padre di Echo e Ashley così come della signora Collins. Il finale poi... mi ha emozionato!

Voto...





Alla prossima
Eliza

Commenti

  1. Bello bello! Sono galvanizzata perchè finalmente ho trovato una storia d'amore targata new adult davvero coinvolgente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero!! La cosa che mi ha colpita è che pur essendo indirizzata ai ragazzi è comunque una storia quasi da adulti!

      Elimina
  2. E' incredibile come un libro passi dallo "mmm...carina la copertina" al " dai commenti non sembra male, lo aggiungo in wishlist" a "lo voglio! lo voglio! lo voglio!" xD
    e questo anche grazie alla tua preview e recensione!
    Complimenti :3
    Sono convinta che Echo e Noah conquisteranno anche me :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro bellissimo!! Lo so che mi ripeto, ma quando una storia mi conquista è così!!!^^

      Elimina
  3. Non amo i new adult, ma questo stranamente mi ispira. Speriamo bene :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi fammi sapere! Sono curiosa di vedere se ti conquista!^^

      Elimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!