Passa ai contenuti principali

Chi ben comincia... #44

Chi ben comincia... è la rubrica, creata da Alessia del blog Il profumo dei libri, con la quale vi presento l'incipit di un libro preso a caso dalla mia libreria. Ecco le regole della rubrica:



- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti




L'incipit di questa settimana è tratta da un libro che ho desiderato fin dal momento in cui  ne ho scoperto l'esistenza. E' uscito la settimana scorsa e sabato sono corsa in libreria per recuperare una bellissima copia...Ahhh che bello, è mio finalmente! Mio mio mio!!! Si tratta de Il diario di Mr Darcy di Amanda Grange!!


Lunedì, 1 luglioMi chiedo se far stabilire Georgiana a Londra sia stata la scelta migliore. L'estate si sta rivelando molto calda e, quando sono stato a farle visita questa mattina, l'ho trovata priva della sua consueta energia. Penso di mandarla sulla costa per una vacanza.


Martedì, 2 luglioHo incaricato Hargreaves di cercare una casa adatta per Georgiana a Margate, o anche Ramsgate. Vorrei poter andare con lei, ma si sta rilevando difficile trovare un nuovo amministratore che rimpiazzi Wickham e non posso perdere tempo.Wickham! Che strano che un nome evochi sentimenti tanto contrastanti. L'intendente di mio padre era un uomo che ammiravo e rispettavo, ma per suo figlio provo soltanto disprezzo. Riesco a malapena a credere che da bambini George e io fossimo amici, ma George era diverso, allora. A volte mi chiedo come sia possibile che un ragazzo che ha avuto ogni vantaggio, con la fortuna di avere un bell'aspetto, modi spigliati e una buona istruzione, figlio di un uomo così rispettabile, sia venuto fuori così male. Se penso alla dissipazione cui si è lasciato andare dopo la morte del padre...Sono lieto di non aver sentito parlare di lui di recente.

Ehhh mi adorato Mr Darcy, presto te lo ritroverai tra i piedini...Non vedo l'ora di leggere questo libro, che ripercorre la storia di Orgoglio e Pregiudizio dal punto di vista di Mr Darcy! Ho già letto qualcosa di simile con la trilogia di Pamela Aidan, però in quel caso era prima di tutto una narrazione in terza persona e poi, soprattutto nel secondo libro, prendeva una strada un po' tutta sua.

Alla prossima
Eliza

Commenti

  1. Non vedo l'ora di iniziarlo, credo rileggerò Orgoglio e Pregiudizio e poi inizierò subito questo :D

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!