Passa ai contenuti principali

Recensione: Le lettere segrete di Jo - Gabrielle Donnelly

Buonasera lettori,
eccovi l'ultima recensione del mese. Il libro che ho da poco terminato è Le lettere segrete di Jo di Gabrielle Donnelly...

Le lettere segrete di Jo
di Gabrielle Donnelly
ed. Giunti
pp. 464
€ 16,00


Trama
Lulu è un vero disastro, ne combina una dietro l'altra e, a differenza delle due sorelle, non sa immaginare nitidamente il suo futuro. Passa senza sosta da un lavoretto all'altro, sentendosi sempre più disorientata e insicura. Ma cosa succede se un giorno, in soffitta, mentre rovista in una vecchia valigia alla ricerca di alcune ricette, si imbatte per caso in un plico di lettere scritte nientemeno che dalla trisnonna JoMarch, l'intrepida protagonista di "Piccole donne"? Per Lulu non può esserci rivelazione più grande. Timorosa, ma al massimo dell'eccitazione, serba il segreto tutto per sé e si fa trascinare nel mondo delle sorelle March, pieno di analogie con le inquietudini e le disavventure della sua vivace famiglia. E mentre la saggezza e il coraggio di nonna Jo le scaldano il cuore, Lulu sente crescere dentro di sé una forza inaspettata, che la aiuterà a trovare con passo sicuro la sua nuova strada.

Recensione
Davanti alla parola "seguito" storcete il naso, vi girate dall'altra parte e vi date alla fuga? Bhè in questo caso vi direi , invece, di aspettare un attimo e di dare una possibilità a questo libro, che seguito vuole esserlo ma a modo suo.
L'autrice immagina che le sorelle March abbiano avuto una lunga discendenza ancora viva e vegeta nella Londra dei nostri giorni. Qui, infatti, vivono Lulu, Emma e Sophie, tre sorelle molto legate tra loro proprio come le protagoniste di Piccole Donne. Emma è quella saggia e posata, che lavora e si sta per sposare con l'amore della sua vita; Lulu è molto intelligente, è laureata, avrebbe un grande futuro accademico ma non ne vuole sentir parlare (letteralmente) e passa da un lavoro all'altro, senza sapere cosa fare, neanche dal punto di vista sentimentale; Sophie è l'artista di famiglia, l'attrice dal carattere esuberante e impulsivo. Vivono le loro vite, i loro successi e le loro delusioni, ma su di loro aleggia sempre lo spirito della bis bis bis nonna Jo, eccentrica e volitiva antenata con il pallino per la scrittura. Lulu la conosce un giorno per caso, cercando un ricettario in soffitta, trovando le sue lettere. Leggendole scopre una Jo a lei molto affine sotto molti punti di vista e con lei capirà che in fondo nella vita si può essere se stessi e essere felici.
Il libro ha uno spunto molto carino, un po' continuazione un po' parallelo del celebre romanzo di Louisa May Alcott. Io il libro della Alcott l'ho letto ormai parecchio tempo fa (ma mi è venuta voglia di riprenderlo in mano) e con piacere qui ho ritrovato molti temi, episodi o semplici frasi, che mi hanno fatto affezionare anche a Lulu, Emma e Sophie. Proprio come la famiglia March, anche quella delle nostre tre protagoniste è una famiglia un po' atipica, con una madre, Fee, femminista e hippie, e il padre David, che è oramai assuefatto alle bizzarrie della moglie e delle figlie. 
Ho trovato molto carina l'idea di inserire le lettere sparse nel racconto "moderno", anche senza un filo cronologico, ma solo quando la lettera è necessaria in un determinato momento. Le ho trovate divertenti e, leggendole, vi ho ritrovato la Jo che ricordavo dalla mia infanzia. 
Un bel romanzo che la Donnelly ha sapientemente creato, senza "sfruttare" Piccole Donne, cosa che nessuno gli avrebbe perdonato, ma usandolo con giudizio per creare una sua storia e dei suoi personaggi. 
L'unica pecca è che ogni tanto l'attenzione scemava dietro qualche descrizione troppo prolungata...ma ho voluto cercare il pelo nell'uovo!

Voto...




Eliza

Commenti

  1. Ho preso questo libro proprio qualche giorno fa e non vedo l'ora di leggerlo!!! Io amo Piccole Donne e un libro che riesce con originalità a ricreare l'atmosfera di questo classico è assolutamente imperdibile per me! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi fammi sapere che ne pensi! Comunque se ti ami Piccole Donne credo proprio che ti piacerà! ^^

      Elimina
  2. Be' Piccole donne è forse il mio libro preferito in assoluto cmq il libro della mia infanzia e questo titolo mi ha da subito intrigata, visto che ti è piaciuto penso proprio di inserirlo in wishlist però ho una perplessità... perché ambientarlo a Londra? La famiglia March viene da Concord, si fa riferimento a questo? Si spiega perché le discendenti abitano a Londra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Londra ha un ruolo importante per Lulu e le altre, ma nel libro torna spesso il legame con gli USA, la madre delle ragazze è americana, la zia Amy, vecchia, solo e bisbetica (ricorda qualcuno??) è americana...non viene dato risalto al fatto che che le discendenti si trovano a Londra, viene dato risalto a Londra in se e alle differenze tra vecchio e nuovo continente (a volte anche prendendo in giro alcuni pregiudizi e stereotipi).

      Elimina
  3. Ho sempre amato "Piccole donne", e non sapevo fosse uscito un sequel! Certe volte credo di perdermi proprio le novità più belle.
    Comunque, credo proprio che lo leggerò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita anche a me di scoprire le nuove uscite dopo un bel po', ma è difficile stare dietro a tutto!
      Spero che ti piacerà! ^^

      Elimina
  4. Mi sono messa a strillare "Piccole Donne", romanzo che ho amato e di cui ho letto anche il seguito che ti consiglio! Ho questo romanzo in wishlist in attesa che io mi decida ad esaudire i miei desideri libreschi! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto carino!! Piccole Donne è uno di quei libri che mi piace sempre leggere e rileggere sotto Natale!^^

      Elimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno - Benjamin Stevenson

Buongiorno lettori! Come finire questa settimana? Ma con un bel giallo! Oggi vi parlo di una novità Feltrinelli, Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno di Benjamin Stevenson (grazie all'ufficio stampa per la copia del romanzo!)... titolo stuzzicante vero?

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: La Fortuna - Valeria Parrella

Buongiorno lettori! Riemergo dal mio ritiro lavorativo (e mo si inizia a fare sul serio) per parlarvi di un libro molto particolare. Grazie alla collaborazione con Feltrinelli Editore ho potuto leggere La Fortuna di Valeria Parrella e ora ve ne parlo.