Passa ai contenuti principali

"RIP2 - Riposa in pace... Please!" di Violet Nightfall

Buongiorno amici lettori!
Ma che bella giornata è uscita fuori? Ieri mi sono beccata in pieno un acquazzone, quindi oggi sono tutta di un altro umore! E anche il cane è contenta di friggersi al sole!

Ieri, come se non bastasse la doccia completamente vestita, ho avuto qualche problemino di connessione internet, andava, veniva, andava, andava... Insomma, sono riuscita  pubblicare la rubrica del mercoledì visto che l'avevo già preparata, ma dopo la terza volta che provavo a fare questa recensione ho lasciato perdere. Ma oggi è il suo giorno! E quindi ecco a voi la mia recensione di RIP2 - Riposa in pace... Please! di Violet Nightfall, secondo episodio della serie Hellsgate.


RIP2 - Rest in Peace...Please! (Hellsgate Chronicle #2) 
di Violett Nighfall 
ed. Selfpublishing 
pp. 36
TRAMA

C’è un luogo, in America, dove tutto è possibile… Benvenuti a Hellsgate, dove l’ospitalità della gente, la prelibatezza culinaria e la tranquillità che ivi si respira, vi faranno desiderare di restare in eterno.

Avevamo lasciato Breanna e Ivan alle prese col loro destino e forse pensavate che i racconti di Hellsgate fossero nati e morti con il primo di questa serie “A very UNDEAD Xmas”… ma non è così! Questa volta i protagonisti saranno Thore e Julian, amici e compagni di stanza all’università, giunti per caso a Hellsgate, mentre cercano la strada per Eerierock, dove passeranno un rovente Capodanno in compagnia delle gemelle Milligan. Le atmosfere si tingono di nero, meno risate che lasciano però spazio all’horror e al mistero!


E dopo vampiri, angeli, demoni, ibridi e chi più ne ha più ne metta, anche io mi sono imbattuta negli zombi. Premetto: sinceramente non è che mi affascino più di tanto, anzi, praticamente finora ho evitato tutti i libri (ma anche film e telefilm) a tema. Dei racconti di Violet però ne ho letto un gran bene e quindi, quando mi ha proposto questo secondo libro, sono stata più che felice di leggerlo.

Prima di tutto mi è piaciuta l'idea di una storia collegata a quella del primo libro, ma che non sia un vero sequel. L'ambientazione è la stessa, ma conosciamo due nuovi protagonisti, Thore e Julian.

In se il racconto è semplice e non particolarmente originale. Tuttavia quello che più risalta sono proprio i due protagonisti. Amici e compagni di stanza, sono due ragazzi normali, un po' strani e con situazioni familiari poco allegre. Nel giro di poche ore passate ad Hellsgate si trasformano in provetti cacciatori di zombi, armati di badile e mazza da baseball.
Il racconto è scritto bene, è avvincente e divertente, con una sfumatura horror che non guasta ma che poteva essere più marcata. Pecca però di una certa fretta, dettata anche dall'uso del racconto; avrei preferito qualche pagina in più, che avrebbe dato più giustizia ad una storia interessante e avrebbe reso meno scontati alcuni passaggi o scene (come ad esempio la macchia circondata dagli zombi...).

Voto...



Alla prossima
Eliza

Commenti

  1. Ciao Eliza *_* grazie mille per la recensione >w< effettivamente forse risulta affrettato perché il racconto si conclude nel prossimo che uscirà *____* ma come sempre... uwu amo ricevere le opinioni di voi blogger e dei lettori perché non c'è mai fine al miglioramento... e io di strada ne devo fare XDXD a voglia!
    Quindi grazie mille, spero che il prossimo sia più piacevole! Un bacione!

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!