Passa ai contenuti principali

Recensione: Il mio ricordo di te - Giulia Anna Gallo

Buongiorno amici lettori!
Iniziamo la settimana con una nuova recensione, anche questa volta del libro di una autrice italiana, si tratta di Il mio ricordo di te di Giulia Anna Gallo.

Il mio ricordo di te
di Giulia Anna Gallo
Genesis Publishing | Narrativa | 257 pagine
ebook € 3,99 | cartaceo €12,60
8 gennaio 2015

TRAMA
Chiara sa bene che cosa voglia dire doversela cavare da sola. Abbandonata in tempi diversi da entrambi i genitori, ha infatti imparato la più dura delle lezioni: al mondo non può contare che su se stessa. All'ombra dei dolorosi ricordi di un'infanzia felice ma dal retrogusto amaro, ha sepolto in profondità i propri sentimenti, diventando un'adolescente disillusa e amareggiata. La monotonia dei suoi giorni, così come la sua indifferenza, sembrano però destinate ad aver fine con il ritorno del cugino appena uscito di galera, per lei da sempre come un fratello. Quando la corazza faticosamente costruita attorno al suo cuore inizia a incrinarsi, Chiara può finalmente lasciare spazio ai propri sogni, alle speranze per il futuro e a un ragazzo dallo sguardo enigmatico che sembra capirla come nessun altro. Eppure, come il passato insegna, amare significa rendersi vulnerabili. E quando il desiderio di essere avvolti dal calore di una famiglia è tanto forte da rendere ciechi, i segreti di coloro a cui si tiene potrebbero prendere il sopravvento e minacciare di distruggere tutto...


Dopo poche pagine lette mi sono ritrovata a pensare "Si, sa scrivere!" perchè effettivamente l'autrice di questo romanzo ha una sua voce e un suo stile, sa mantenere desta l'attenzione, darti il necessario per entrare nella storia senza però diventare noiosa, ma soprattutto sa scavare nell'animo della sua giovane protagonista. 
Tuttavia si nota presto come la storia non segua la sua creatrice. E' essenzialmente un racconto di formazione, di crescita con al centro Chiara, una ragazza giovanissima, che viene abbandonata da tutti e che in breve si trova a vivere una vita fatta di solitudine e difficoltà. Una vita in salita, aggravata anche dalla vita criminale intrapresa dal cugino a cui è molto affezionata. Quindi, come potete capire, siamo davanti ad una storia difficile, eppure l'ho trovata troppo piatta, in alcuni punti monotona. Ed è un peccato, perchè di spunti ce n'erano. Manca quella marcia in più, quel qualcosa che unisce introspezione e vita vissuta; mentre ho trovato di troppo alcuni momenti, come se si volesse per forza inserirli lì (uno fra tutti il "rapimento", francamente anche poco realistico).  La parte finale poi non mi ha proprio convinta perchè è troppo slegata dal contesto, sicuro d'effetto, ma mi è sembrato quasi di leggere un altro romanzo. 
Assolutamente promossa è Chiara. Mi è piaciuta veramente molto, dolce e delicata, oramai disillusa dalla vita. Mi è piaciuta perchè non ha grilli per la testa, è realistica, concreta e coglie quel poco che la vita le da in più con riconoscenza ma senza strillarlo ai quattro venti. Anche il suo modo di approcciarsi agli altri personaggi colpisce al cuore per quanto è razionale e passionale insieme: come può abbandonare l'amato cugino? Come non dare una seconda occasione a chi ama? Come può continuare a farsi mentire così? Chiara è coerente. E' un personaggio veramente ben costruito, il vero cuore di questo romanzo. 
Con questo romanzo mi sono trovata davanti al classico: vorrei leggere altro di questa autrice, perchè questo non mi ha convinta ma sono curiosa di vedere cosa può fare con una storia più forte. E' vero, l'autrice sa creare bellissimi personaggi, sa presentarti una vita con pochi tratti di pennello, peccato solo che la storia si sieda un po' su se stessa e non abbia quel qualcosa in più!

Voto


Alla prossima


Commenti

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: La Fortuna - Valeria Parrella

Buongiorno lettori! Riemergo dal mio ritiro lavorativo (e mo si inizia a fare sul serio) per parlarvi di un libro molto particolare. Grazie alla collaborazione con Feltrinelli Editore ho potuto leggere La Fortuna di Valeria Parrella e ora ve ne parlo.

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe