Passa ai contenuti principali

Recensione: Il mio ricordo di te - Giulia Anna Gallo

Buongiorno amici lettori!
Iniziamo la settimana con una nuova recensione, anche questa volta del libro di una autrice italiana, si tratta di Il mio ricordo di te di Giulia Anna Gallo.

Il mio ricordo di te
di Giulia Anna Gallo
Genesis Publishing | Narrativa | 257 pagine
ebook € 3,99 | cartaceo €12,60
8 gennaio 2015

TRAMA
Chiara sa bene che cosa voglia dire doversela cavare da sola. Abbandonata in tempi diversi da entrambi i genitori, ha infatti imparato la più dura delle lezioni: al mondo non può contare che su se stessa. All'ombra dei dolorosi ricordi di un'infanzia felice ma dal retrogusto amaro, ha sepolto in profondità i propri sentimenti, diventando un'adolescente disillusa e amareggiata. La monotonia dei suoi giorni, così come la sua indifferenza, sembrano però destinate ad aver fine con il ritorno del cugino appena uscito di galera, per lei da sempre come un fratello. Quando la corazza faticosamente costruita attorno al suo cuore inizia a incrinarsi, Chiara può finalmente lasciare spazio ai propri sogni, alle speranze per il futuro e a un ragazzo dallo sguardo enigmatico che sembra capirla come nessun altro. Eppure, come il passato insegna, amare significa rendersi vulnerabili. E quando il desiderio di essere avvolti dal calore di una famiglia è tanto forte da rendere ciechi, i segreti di coloro a cui si tiene potrebbero prendere il sopravvento e minacciare di distruggere tutto...


Dopo poche pagine lette mi sono ritrovata a pensare "Si, sa scrivere!" perchè effettivamente l'autrice di questo romanzo ha una sua voce e un suo stile, sa mantenere desta l'attenzione, darti il necessario per entrare nella storia senza però diventare noiosa, ma soprattutto sa scavare nell'animo della sua giovane protagonista. 
Tuttavia si nota presto come la storia non segua la sua creatrice. E' essenzialmente un racconto di formazione, di crescita con al centro Chiara, una ragazza giovanissima, che viene abbandonata da tutti e che in breve si trova a vivere una vita fatta di solitudine e difficoltà. Una vita in salita, aggravata anche dalla vita criminale intrapresa dal cugino a cui è molto affezionata. Quindi, come potete capire, siamo davanti ad una storia difficile, eppure l'ho trovata troppo piatta, in alcuni punti monotona. Ed è un peccato, perchè di spunti ce n'erano. Manca quella marcia in più, quel qualcosa che unisce introspezione e vita vissuta; mentre ho trovato di troppo alcuni momenti, come se si volesse per forza inserirli lì (uno fra tutti il "rapimento", francamente anche poco realistico).  La parte finale poi non mi ha proprio convinta perchè è troppo slegata dal contesto, sicuro d'effetto, ma mi è sembrato quasi di leggere un altro romanzo. 
Assolutamente promossa è Chiara. Mi è piaciuta veramente molto, dolce e delicata, oramai disillusa dalla vita. Mi è piaciuta perchè non ha grilli per la testa, è realistica, concreta e coglie quel poco che la vita le da in più con riconoscenza ma senza strillarlo ai quattro venti. Anche il suo modo di approcciarsi agli altri personaggi colpisce al cuore per quanto è razionale e passionale insieme: come può abbandonare l'amato cugino? Come non dare una seconda occasione a chi ama? Come può continuare a farsi mentire così? Chiara è coerente. E' un personaggio veramente ben costruito, il vero cuore di questo romanzo. 
Con questo romanzo mi sono trovata davanti al classico: vorrei leggere altro di questa autrice, perchè questo non mi ha convinta ma sono curiosa di vedere cosa può fare con una storia più forte. E' vero, l'autrice sa creare bellissimi personaggi, sa presentarti una vita con pochi tratti di pennello, peccato solo che la storia si sieda un po' su se stessa e non abbia quel qualcosa in più!

Voto


Alla prossima


Commenti

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!