Passa ai contenuti principali

Chi ben comincia...#16

Buon pomeriggio a tutti!
Dopo aver postato la recensione di The Selection mi sono messa a sfogliare un po' di riviste prese in questi giorni di storia e archeologia, visto poi che ne parlavo, sul suo blog, con una nuova folllower (Giovy R), anche lei appassionata di storia. Mentre sfogliavo e leggevo ho pensato che dovevo postare anche la rubrica Chi ben comincia... (ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri). E allora perchè non proporvi qualcosa di particolare per questa settimana? Ho buttato un occhio alla mia libreria, alla ricerca di qualcosa che fose un po' diverso dal solito ma che trattasse comunque di qualcosa di noto. L'occhio mi è caduto su La scoperta della tomba di Tutankhamon di Howard Carter (io ho un'edizione vecchiotta presa non mi ricordo con che giornale, ma vi metto l'immagine di una delle edizioni forse più note, cioè quella uscita per la National Geographic ed edita dalla White Star)...

La scoperta della tomba
di Tutankhamon
di Howard Carter
ed. White Star
pp. 384
(fuori catalogo)

Poche notizie preliminari sulla figura di Tutankhamen, il re dal nome noto in tutto il mondo, e quindi meno d'ogni altro personaggio storico soggetto alla necessità di un'introduzione informativa. Com'è noto, egli era genero del re eretico Ekhnaton, probabilmente il più criticato dei faraoni, su cui esiste una vastissima letteratura. Della famiglia di Tutankhamen non si sa nulla. Forse era un membro della famiglia reale, e poteva perciò avanzare indirettamente qualche pretesa al trono; ma, d'altra parte, nulla esclude che fosse un semplice cittadino. La questione è comunque priva d'importanza, poiché, in virtù del diritto di successione contemplato dalla legge egizia, il suo matrimonio con una figlia del re ne faceva automaticamente un potenziale erede al trono: posizione, peraltro, assai scomoda e rischiosa, in quel particolare momento della storia d'Egitto.

Fatemi sapere se ogni tanto vi possa piacere scoprire, nelle varie rubriche che pubblico, questo genere di libri!

Alla prossima
Eliza

Commenti

  1. Ciao, volevo avvisarti che sul mio blog c'è un piccolo premio per te .
    Passa quando vuoi ^^
    http://booksofclaire.blogspot.it/2013/04/un-bel-premio-per-il-blog.html
    Ciao

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!