Passa ai contenuti principali

Recensione: Incarceron - Catherine Fisher

Ancora buona sera a tutti!!
Oggi devo dire che sono super produttiva per quanto riguarda i post, sia su questo che sull'altro blog...cosa può fare un bel caffè post cena!!^^
Mentre buttavo un occhio al festival di Sanremo ho finito di leggere Incarceron di Catherine Fisher.

Incarceron. La prigione vivente

di Catherine Fisher
ed. Fazi
pp. 350
€ 14,90

Trama
Incarceron è una prigione avveneristica e invisibile, dove i discendenti dei prigionieri originari vivono in un mondo oscuro scosso da rivalità e violenze. È un incrocio di inquietanti tecnologie, un edificio vivente, un Grande Fratello vendicativo e sempre in guardia, corredato di camere di tortura, sotterranei e passaggi segreti. In questo luogo un giovane prigioniero, Finn, ha delle visioni della sua vita precedente e non riesce a convincersi di essere nato e cresciuto lì. Nel mondo esterno Claudia, figlia del direttore di Incarceron, è intrappolata in un altro tipo di prigione ­ un universo tecnologico ma costruito con meticolosa cura affinché appaia come un'epoca antica ­ dove la attende un matrimonio combinato con un ricco playboy che lei odia. Ma arriverà un momento in cui Claudia e Finn, contemporaneamente, troveranno un oggetto, una chiave di cristallo, attraverso la quale potranno parlarsi. E allora sarà solo questione di tempo prima che i due mondi, finora separati dagli spessi muri di Incarceron, entrino in contatto...

Recensione
Leggendo la trama avevo molte aspettative su questo libro. In parte devo dire che mi è piaciuto in parte no. 
La prima metà del libro l'ho trovata un po' lenta, soprattutto perchè bisogna un po' entrare nel meccanismo di una storia un po' ingarbugliata, e quindi bisogna capire chi c'è fuori chi c'è dentro, cos'è Incarceron, cos'è il Protocollo, ecc.. Questa lentezza forse ha influito in maniera negativa nel valutare la storia e alcuni personaggi, Claudia soprattutto, che inizialmente ho visto semplicemente come la classica principessina viziata che si ritrova col matrimonio combinato. 
Verso metà libro la storia è già chiara e si capisce perfettamente dove si va a parare. Se l'ambientazione è particolare e interessante, la trama in se non è niente di speciale.
La seconda metà del libro è un po' più frizzante e la storia, seppur poco innovativa, è un po' più interessante. I personaggi si muovono di più e si fanno un po' più complessi. Ho rivalutato anche Claudia, che si dimostra un personaggio curioso e coraggioso, testarda magari, ma a fin di bene.
Passata la prima parte la lettura si fa più scorrevole e, per quanto mi riguarda, più piacevole.
Nel complesso il libro è interessante, ma poteva essere un po' più ritmato; mi è piaciuto, ma non mi ha convinta del tutto...Aspetto con curiosità il secondo capitolo (quando sarà), per vedere come prosegue...magari avendo già un quadro della storia la lettura mi risulterà ancora più piacevole...

Voto...

e mezzo (si dai, il mezzo gufo in più ci vuole!!)


Alla prossima
Eliza

Commenti

  1. ... ma oggi è IL NO CAPTHCA DAY... unisciti a noi, che aspetti?

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli.