Passa ai contenuti principali

Recensione: Domeniche da Tiffany - James Patterson, con Gabrielle Charbonnet

Nuovamente buongiorno a tutti!
Ho finito di leggere Domeniche da Tiffany di James Patterson. Devo dire che leggere questo libro è stato un parto, non per il libro in se, ma tra influenza, lavoro arretrato e cavoli vari, c'ho messo una vita a leggerlo, ed è appena di 258 pagine...Va bhè, per questo mese è andata così!

Domeniche da Tiffany
di James Patterson, 
con Gabrielle Charbonnet
ed. Corbaccio
pp. 258
€ 15,60

Trama
La piccola Jane non ha nessuno. Sua madre, una potente manager di una compagnia teatrale di Broadway, non ha tempo per lei. L'unico amico è Michael. Bello, divertente, rassicurante... Ma lo può vedere solo lei, è il suo amico immaginario. Eppure, molti anni dopo Jane, ormai trentenne, incontra Michael di nuovo, sempre perfetto come lo ricordava. E nessuno dei due riesce a capire come sia possibile quell'incontro.

Recensione
Domeniche da Tiffany è un libro dolce e delicato, una bella storia d'amicizia e d'amore. Jane è una bambina dolce e intelligente ma sola, con una madre distante e impegnata. Ha solo Michael, il suo amico immaginario, che l'accompagna  a scuola, le fa compagnia mentre mangia il gelato, la consola quando il padre non la porta con se a Nantucket. Tuttavia è il momento anche per Michael di andarsene, il mondo degli amici immaginari ha le sue regole e quando il bambino diventa grande loro devono andarsene, non lasciando neanche un ricordo di se.  Leggendo questa prima parte del libro sfido chiunque a non commuoversi davanti a questa bimbetta lasciata sola il giorno del compleanno e poi abbandonata dal suo amico immaginario. Davanti alle urla disperate di Jane la lacrima deve scendere e il cuore stringersi.
Jane cresce e diventa una splendida donna, ferma sotto il controlla della madre che non si cura della felicità della figlia preferendo la propria. Ha un uomo che non ama e non rispetta e che crede le stia facendo un favore a stare con lei. E' in questo quadro che Michael torna nella sua vita. Si perchè Jane, contro ogni aspettativa e regola, non l'ha dimenticato, anzi si è aggrappata al suo ricordo per tutti questi anni. 
Ovviamente non vi racconterò il seguito, ma posso dirvi che il finale un po' mi ha stupito...
E' un libro molto piacevole da leggere. E' diviso in capitoli brevissimi quindi la lettura è rapida e veloce. La narrazione passa da un personaggio all'altro, ora Jane ora Michael, e ogni tanto si estranea da entrambi passando alla terza persona, come se qua e là ci fosse uno sguardo dall'alto. Questo espediente narrativo all'inizio non mi convinceva, poi continuando la lettura ho iniziato a trovarlo interessante, perchè è come se ti facesse continuamente muovere nella scena, osservando da tanti punti di vista. 
Mi sono molto piaciuti i personaggi, ben delineati lungo tutto il libro. Ovviamente Jane è la mia preferita perchè impariamo a conoscerla piano piano, lungo il racconto, prima bambina poi donna adulta. 
E' il primo libro di James Patterson che leggo e devo dire che ne sono rimasta soddisfatta. Ora vorrei leggere Matrimonio a sorpresa...

Voto...




Eliza

Commenti

  1. Che carino *-*
    Deve essere un libro davvero molto dolce :)
    Se non sbaglio un paio d'anni fa è uscito il film tratto da questo libro, perchè il titolo non mi è nuovo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si! Io non l'ho mai visto, però ho visto le poche clip presenti su YouTube e ho visto, almeno per il finale, che il film ha rispreso un po' la storia ma l'hanno cambiata un bel po', l'hanno reso un po' più commediola.

      Elimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli. 

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria.