Passa ai contenuti principali

Anteprima di... Celeste 1872 - Ivano Mingotti

Buongiorno amici lettori!
Oggi è proprio venerdì 17, ne ha tutte le caratteristiche da giornata infernale! Finirà primo o poi vero? Vi prego ditemi di si... vi scongiuro...

Intanto oggi vi propongo la segnalazione di Celeste 1872 di Ivano Mingotti.


Titolo: Celeste 1872
Autore: Ivano Mingotti
Editore: Alter Ego Edizioni
Collana: Narrativa
Pagine: 166
Cartaceo: € 13,00
Data di pubblicazione: luglio 2015

TRAMA

Nel 1872, Sarah Briggs si trova a bordo della Mary Celeste, nave di proprietà del marito, salpata dagli Stati Uniti e diretta verso il porto di Genova. Accompagnata dal consorte e dalla figlioletta, Sarah, donna pia e devota, racconta in prima persona i lunghi giorni di navigazione in mezzo all'oceano, costretta a sopportare la convivenza con marinai sporchi e volgari. La tranquillità del viaggio viene presto interrotta dal manifestarsi di eventi inspiegabili: cosa rappresenta la luce accecante che puntualmente avvolge la nave? E perché, ad ogni apparizione, un nuovo membro dell'equipaggio scompare letteralmente nel nulla? Celeste 1872 è un lungo viaggio verso Genova, ma anche il lungo viaggio dentro al cuore di una donna. Un romanzo introspettivo attraverso cui l'autore esplora l'anima femminile con delicatezza, alternando tempeste a momenti di bonaccia, raccontando così la vicenda della Mary Celeste, che può essere considerata a tutti gli effetti la prima nave fantasma della storia.


L'AUTORE
Ivano Mingotti è nato nel 1988 a Desio (MB) e risiede attualmente a Macherio (MB). Ricopre la carica di presidente dell’associazione culturale LiberoLibro Macherio, nota nell’ambito brianzolo per l’omonimo concorso letterario e gli eventi culturali promossi. Conduce la trasmissione radiofonica BookExpress, cura la collana Nuove Luci per Amande Edizioni e lavora come traduttore editoriale. Ha già pubblicato: Storia di un boia (Kimerik, 2009), Solo gli occhi (Kimerik, 2010), Stati uniti d’aspirina (Zona, 2011), Sotto un sole nero (DeD’A, 2012), Nebbia (DeD’A, 2013), Il cenotafio di Simon Petit (Leucotea, 2014), Il paese dei poveri (Edizioni Rei, 2014).

Alla prossima
Eliza


Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli.