Passa ai contenuti principali

Chi ben comincia... #2

Buongiorno  a tutti!
Oggi è giovedì e quindi torna l'appuntamento con la rubrica Chi ben comincia, ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri.
Vi ricordo le regole da seguire...

  • prendi un libro dalla tua libreria
  • trascrivi le prime righe (possono essere 10, 15, 20 righe)
Per questa settimana ho scelto un classico e cioè Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen. Il motivo è molto semplice, domenica scorsa sarebbe stato il compleanno di Jane Austen, nata il 16 dicembre 1775 a Steventon, inoltre questo libro sta per compiere i 200 anni dalla sua pubblicazione, avvenuta appunto nel 1813, anche se l'autrice ne scrisse una prima stesura (col titolo Firth Impression) quando aveva appena 21 anni. Quindi ho pensato fosse doveroso proporre questo "inizio", tratto da uno dei libri che più amo e che tengo sempre a portata di mano.

E' verità universalmente riconosciuta che uno scapolo ricco abbia bisogno di una moglie.
Per quanto poco si conoscano i sentimenti e le vedute di un tal uomo al suo primo ingresso in un nuovo ambiente, questa verità è così ben radicata nelle mentalità delle famiglie del vicinato, che egli viene subito considerato una proprietà spettante di diritto a una o l'altra delle figlie.
Oroglio e pregiudizo
Jane Austen
ed. Gulliver

Immagino che in molti abbiate letto e riletto questo libro, quindi niente di nuovo, ma ho voluto riproporre questo incipit "universalmente" noto nella speranza che spinga chi non l'ha letto a leggerlo e, perchè no, chi l'ha già letto a rileggerlo.

Piccola nota sulla mia edizione: io ho questa edizione della Gulliver che ho acquistato credo quando avevo 12-13 anni, trovandola in un cestone dei libri in stra- sconto al supermercato (povera Jane!), ma devo dire che è una delle migliori che ho letto, soprattutto perchè, udite udite, non italianizza i nomi! E si, ho visto edizioni in cui la protagonista veniva chiamata Elisabetta Bennet...orrore!! 

Alla prossima
Eliza

Commenti

  1. Ciao Eliza,
    hai fatto benissimo a proporre questo incipit!!!
    Un romanzo senza tempo, bellissimo, di sicuro in cima alla lista dei miei libri preferiti ;-)... ogni tanto lo riprendo in mano ed è sempre come leggerlo la prima volta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo!! Jane Austen è stata la prima scrittrice che ho letto di mia spontanea volontà (quindi non per la scuola), solo per il gusto di leggere e me ne sono innamorata!

      Elimina
  2. Eliza che bell'idea che hai avuto....

    Ma ti prego, dimmi che non è vero che hanno tradotto il nome della protagonista in italiano... Dimmi che non è vero.... E' una cosa allucinante, che cosa orrenda :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, l'aveva una mia amica, ma non ricordo l'edizione...poi c'era Jane che diventava Giovanna e Mary Maria, Charlotte Carlotta,...una cosa allucinante! Penso cmq che fosse la ristampa di una vecchia edizione, almeno lo spero! Però da allora, quando compro un classico ci guardo sempre ai nomi, se son italianizzati, poso il libro e ne cerco un altro! :)

      Elimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: La Fortuna - Valeria Parrella

Buongiorno lettori! Riemergo dal mio ritiro lavorativo (e mo si inizia a fare sul serio) per parlarvi di un libro molto particolare. Grazie alla collaborazione con Feltrinelli Editore ho potuto leggere La Fortuna di Valeria Parrella e ora ve ne parlo.

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe