Passa ai contenuti principali

In Libreria... Prima che torni la pioggia - Elliot Ackerman, Longanesi


Buon pomeriggio amici lettori,
piove piove piove. Oggi va così! Per fortuna non devo uscire e posso stare a casa a leggere. Prima però di tornare alle mie storie d'amore che hanno fatto la storia, vi voglio parlare un po' di un libro. Aspettate, passo indietro. Ieri mi sono accorta di una cosa: nella rubrica delle segnalazioni del sabato vi propongo quasi solo libri di autori autopubblicati o emergenti, magari qualche piccola casa editrice si, ma poca roba, e così non vi segnalo libri che invece potrete trovare su tutti gli scaffali delle librerie (fisiche e non), insomma non vi parlo di quei libri che magari state aspettando da tanto, di cui magari sentite parlare in tv o sui giornali. E non va bene! No no! Così ogni tanto apparirà In Libreria, una rubrica con segnalazioni unicamente di libri che io, me medesima nella bella personcina che sono, ho scovato, che aspetto escano, di cui mi sono innamorata al primo sguardo o che semplicemente mi incuriosiscono (quindi per tutti coloro che vogliono una mia segnalazione del loro libro resta fermo lo spazio che dedico loro il sabato mattina e il regolamento che trovate QUI! Chiaro?). 
Allora iniziamo? Dal 26 febbraio è In Libreria per Longanesi Prima che torni la pioggia di Elliot Ackerman.

Titolo: Prima che torni la pioggia
Titolo originale: Green on Blue
Autore: Elliot Ackerman
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Pagine: 312
Ebook: € 6,99
Cartaceo: € 16,90
Data di pubblicazione:  26 febbraio 2016
Link d'acquisto: Amazon

TRAMA

Aziz e il fratello maggiore Ali vivono in un villaggio afghano, sotto le imponenti montagne dell’Hindukush. Una famiglia povera, ma piena di amore. Un giorno qualunque tutto cambia: il giorno dell’irruzione nel villaggio di un gruppo di uomini armati. Unici scampati al tremendo attacco, i due ragazzini trovano rifugio in un orfanotrofio. Ali decide di assumersi le proprie responsabilità di fratello maggiore e di mandare Aziz a scuola con quei pochi soldi che riesce a guadagnare. Ma gli uomini armati stanno per tornare e per colpire di nuovo. Una bomba talebana esplode nella piazza del mercato e Ali rimane sfigurato. In ospedale Aziz incontra un suo compatriota in uniforme dell’esercito statunitense e scopre l’esistenza della Special Lashkar, una milizia afghana alleata a coloro che aveva sempre considerato nemici. È l’unica via per regalare al fratello una vita degna di essere vissuta. Non più ragazzo e non ancora uomo, Aziz decide di unirsi alla milizia. Sarà un viaggio dentro un conflitto brutale e assurdo, in cui faticherà a trovare il suo posto. 

«Il contrario della paura non è il coraggio.
Il coraggio non è né un’emozione né un sentimento. Il vero contrario della paura è l’amore.»
Elliot Ackerman 


HANNO DETTO DEL LIBRO...

«Un romanzo toccante, forte, crudo: una storia di vendetta, lealtà e amore tra fratelli. Un agghiacciante e spesso disturbante scorcio della vita quotidiana in una delle regioni più tormentate del mondo.» 
- Khaled Hosseini 


«Ciò che rende grande questo romanzo è la capacità dell’autore di provare empatia, la sua abilità di infilarsi sotto la pelle dei personaggi che descrive, per ricordarci che siamo tutti diversi, ma ciò che condividiamo è il valore della nostra umanità.» 
- Azar Nafisi

 
L'AUTORE
Elliot Ackerman, classe 1980, è figlio di Peter Ackerman, uomo d’affari newyorkese, e della scrittrice Joanne Leedom-Ackerman. Ha passato otto anni nell’esercito statunitense, sia come soldato semplice sia come ufficiale di operazioni speciali. Croce di bronzo al valore militare, veterano decorato per la seconda battaglia di Falluja, che lo spinse a scrivere: «L’11 novembre 2004 è il giorno in cui ho smesso di credere in Dio». Più recentemente ha servito la Casa Bianca nel Governo Obama. Attualmente vive a Istanbul con la moglie e i due figli e come giornalista freelance si occupa della guerra civile siriana. I suoi saggi e articoli sono apparsi su “The New Yorker”, “The Atlantic” e “The New Republic”.
Sito: www.elliotackerman.com 



Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!