Passa ai contenuti principali

Caro 2014...

Caro 2014,
sono io, Laura. Non so se ti ricordi ma avevo chiesto al 2013 di lasciarti due righe da parte mia un anno fa. Si, ci sei, sono io, quella con le pretese su come ti dovevi comportare. Ora che ci stai per salutare volevo giusto dirti un paio di cosette. Caro 2014, sei stato un anno veramente sfigato. Mi spiace dirtelo, ma non ci hai proprio azzeccato! Ti avevo pregato di tenere lontana mia mamma dagli incidenti e niente, è ricascata. Ora, per carità, anche lei poteva stare più attenta, ma tu la conosci, potevi darle una mano cavolo! Ti avevo chiesto qualche piccola novità lavorativa, senza pretendere chissà che, ma niente. Ti avevo pregato di buttare un occhio alla mia povera Italia, e peggio che peggio. Per carità, qualcosa di buono l'hai fatto pure te, però insomma. 

Per quanto riguarda La Biblioteca di Eliza invece devo dire che non te la sei cavata affatto male. Il blog e la pagina Facebook crescono, ho iniziato tante belle collaborazioni, ho letto tanti libri e instaurato rapporti speciali. Grazie! Non puoi neanche immaginare quanto questo conti per me! Che poi lo sapevi che sono citata nei ringraziamenti del libro di Alessandra, L'amuleto di giada? Io l'ho scoperto appena oggi! Questo si che è un modo speciale per finire l'anno!

E il futuro? Il 2015? Beh, non so effettivamente cosa credere, ma ho la speranza che sia un anno buono, magari anche un po' fortunato. Sia chiaro, io sono l'ultima al mondo a dovermi lamentare, ho la mia famiglia, gli amici (vicini e lontani), la mia cognolina, i miei libri... se questa non è fortuna! Quindi, perché non dici al 2015 di farmi una bella sorpresa? Positiva ovviamente! Ah, e digli che i calzini sono sempre ben accetti!
E poi magari fagli presente che di lavoro da fare in giro ce ne è! La mia cara e adorata Pompei è ancora un colabrodo, l'economia va come va, per non parlare degli ultimi eventi! Dai, si può far di meglio, molto meglio!
Caro 2014, scusa la tirata d'orecchi. Immagino che ne avrai sentite talmente tante di lamentele che non vedi l'ora di andare in pensione e di farti un viaggetto, magari su una bella spiaggia dorata. Dai, lasciamoci con un ultimo brindisi alla tua salute e una bella fetta di pandoro!

Un abbraccio 
Laura

******

Cari lettori,
spero con tutto il cuore che il vostro 2014 sia stato migliore del mio e che il 2015 vi riservi tante belle novità e tante belle letture! Il 2014 sul blog termina ora e quando ci rivedremo sarà già con il 2015 su tutti i calendari. Io ora corro in cucina e inizio le grandi manovre mangerecce! Passate una bella serata, possibilmente senza botti (che sono pericolosi, sporcano, puzzano e spaventano i nostri amici animali!). Un abbraccio a tutti, vi voglio bene!

Laura


Commenti

  1. Laura, attenta al Pandoro che poi ti strozzi... ahahahah! Buon 2015, che sia l'anno giusto per esaudire tutti i tuoi desideri! A presto, amica di pazzia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, hai ragione!! Pandoro lontano da me!! :D
      Buon anno nuovo anche te amica di pazzia e alla tua famiglia! Un bacione!! :-*

      Elimina
  2. Non ci avevo mai pensato di provare a fare due chiacchiere con l'anno nuovo che arriva...nell'augurarti ciò che desideri, sai che ti dico? Quasi quasi ci provo anch'io!!! Buon anno nuovo

    RispondiElimina
  3. Buon anno anche a te Laura, che sia pieno di belle letture e buone cose!

    RispondiElimina
  4. Augurino per 2015 felice e sereno!!
    Carnissima l idea della lettera!!:)

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli.