Passa ai contenuti principali

#2 Ti (s)consiglio un libro... ambientato al freddo

Buongiorno lettori!
Oggi torna l'appuntamento con la rubrica Ti (s)consiglio un libro, nata dall'amicizia con Laura La Libridinosa. Come sapete io e sorella, perchè tali ci consideriamo (che poi una è nata in Sicilia, l'altra a Roma... ma son dettagli!), abbiamo un pochino rivoluzionato la formula, consigliandovi e sconsigliandovi due libri su un unico argomento. Che tema abbiamo deciso questa volta? Beh guardatevi fuori... nebbia, pioggia, temperature basse... esatto, un libro ambientato al freddo!


Ci proteggerà la neve
di Ruta Sepetys 
Garzanti | Narratori moderni | 364 pagine
ebook €9,99 | Cartaceo €16,90
22 settembre 2016


Ho pensato a lungo a quale libro consigliarvi per questa categoria. E pensavo che sarebbe stato molto più semplice visto il mio amore per il freddo e l'inverno in generale. Non so perchè, invece, non ho tantissimi libri ambientati in questo clima. Scorrendo però le letture mi sono ricordata che giusto poco fa ho potuto leggere il libro della Sepetys. Mi è piaciuto veramente molto, per la sua storia affatto scontata, per il suo unire romanzo a storia vera e per i suoi personaggi. E' un racconto molto inteso, che riporta sulla scena eventi molto spesso dimenticati e lo fa in modo no morboso, ma interessante, quasi istruttivo.



Un regalo da Tiffany
di Melissa Hill
Newton Compton Editori | Anagramma | 403 pagine
cartaceo €9,90
agosto 2011


Chissà invece perchè con gli sconsigli non ho mai problemi. Vi sconsiglio assolutamente questo libro. Ho ampliato un pochino l'idea dell'ambientazione al freddo e ci ho messo dentro anche il libro della Hill visto che siamo a New York in periodo natalizio... freddo fa freddo eh! Non ve lo sconsiglio per il genere, capiamoci, ogni tanto un libro leggero, anche un po' scontato, ci sta, sono io la prima a leggerne. Ma questo va oltre. Non so se lo avete notato, ma io questo libro non l'ho recensito. Ecco, il motivo è presto detto: l'ho mollato dopo forse 20 o 30 pagine. Una noia, lettori, ma una noia! Senza poi contare le banalità che si susseguono. Un consiglio spassionato all'autrice? Non farti regalare il costoso sbrillocco, ma un corso di scrittura creativa, molto più utile e per sempre veramente!

Ora infiliamo guanti, sciarpa e cappotto, prepariamoci una cioccolata calda  vediamo lo (s)consiglio di Laura!

Alla prossima



Commenti

  1. Stranamente ho letto lo sconsigliato! Non ricordo neppure mi avesse fatto schifo, ma certo non memorabile. Mi era piaciuto solo il finale non scontato.
    Un saluto da Lea

    RispondiElimina
  2. Ci proteggerà la neve mi ispira da un po', ma non so se lo leggerò!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Anche io ho letto lo sconsigliato, qualche anno fa, forse. Non ho un ricordo nitido in effetti :D

    RispondiElimina
  5. ci proteggerà la neve è proprio bello e freddo!

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli.