Passa ai contenuti principali

Recensione: La ricamatrice di segreti - Kate Alcott

Ciao a tutti!
Questo è il primo post di questo blog! Non voglio tediarvi sui perchè e sui percome ho aperto questa mia pagina di sfogo, vi basti sapere che mi piace leggere, staccare la spina e il cervello e ritrovarmi altrove per uno a due capitoli.
Quindi, bando alle ciance (che strano vederla scritta questa parola...!) e iniziamo!!

Oggi vi vorrei parlare dell'ultimo libro che ho letto, finito giusto giusto qualche giorno fa, e cioè La ricamatrice di segreti di Kate Alcott, edito da Tre60 (€9,90).

1912. Tess è la giovane serva di un'altezzosa signora di Cherburg. Stufa di essere sfruttata decide di licenziarsi e di cercare lavoro sul nuovo transatlantico che sta per salpare dal porto, il Titanic, e di andare in America. Sul molo incontra la famosa stilista Lady Duff Gordon e riesce a farsi assumere come cameriera personale per l'attraversata, sebbene sia in realtà una abilissima ricamatrice. Sulla nave Tess è affascinata dal nuovo mondo che le si apre davanti: saloni maestosi, abiti eleganti...E qui incontra il misterioso milionario Jack Bremerton e il marinaio Jim Bonney. Tutto sembra andare per il meglio, Tess incontra persone importanti, Lady Lucille Duff Gordon l'ha presa in simpatia, ma, come ben sappiamo, la nave urta l'iceberg e affonda, portando con se quel bel mondo e centinaia di persone. Ed è ora che inizia veramente la storia: Tess si troverà stretta tra quello che è e quello che vorrebbe essere. Dovrà scegliere non solo se appoggiare o meno la sua benefattrice, accusata, durante il processo per l'affondamento, di aver lasciato affogare alcuni sopravvissuti, ma anche tra la sicurezza e la speranza.



Questo libro mi ha piacevolmente sorpresa. Temevo fosse l'ennesima stroriella con il Titanic che fa da sfondo. Si insomma, temevo fosse l'ennesimo scopiazzamento del film di Cameron. E invece qui l'iceberg, l'affondamento, le scialuppe sono solo l'inizio. Il bello diciamo viene dopo! Dopo la tragedia infatti vennero avviate due inchieste, una americana e una britannica, per capire cosa fosse veramente successo e chi aveva permesso che ciò accadesse. Mi è piaciuta in particolare l'idea di partire dal reale: ci fu veramente una Lady Lucille Duff Gordon, stilista, che si imbarcò sul Titanic insieme al marito Sir Cosmo Duff Gordon e ad una camerira, e tutte e tre sopravvissero; Lady Duff e marito vennero accusati veramente di aver impedito ad altri di salire sulla propria scialuppa e di aver pagato i marinai per non tornare a recuperare i sopravvissuti.
Inoltre ho trovato efficace spostare continuamente la narrazione da un personaggio all'altro, da chi era presente sulla nave, a chi ne raccontò sui giornali a chi ne portò avanti l'inchiesta.
Certo ha qualche pecca, soprattutto nell'inquadrare i personaggi, ma l'ho trovata una lettura molto piacevole.

Voto...




Al prossimo libro
Eliza

Commenti

  1. 1o commento? sono onorata e..ribadisco quanto detto di là ..libro che potrebbe piacermi olto per l'ambientazione!
    Grazie della segnalazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si il tuo è stato il primo commento!!
      Ho riutilizzato il post che già avevo pubblicato anche per fare l'impaginazione per bene!

      Elimina
  2. mmm... Chissà perché abbinavo il titolo a una trama ben diversa.
    E boh, la mia memoria ha fatto pasticcio con le associazioni! Però mi incuriosisce e mi piace che non sia davvero incentrato sul Titanic, che dia solo il LA alla narrazione! Davvero carino! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Comunque anche io faccio spesso fatica a ricordarmi i titoli, per fortuna la tecnologia e le note sul cellulare mi vengono incontro...scrivo sempre tutto, per sicurezza!!^^

      Elimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno - Benjamin Stevenson

Buongiorno lettori! Come finire questa settimana? Ma con un bel giallo! Oggi vi parlo di una novità Feltrinelli, Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno di Benjamin Stevenson (grazie all'ufficio stampa per la copia del romanzo!)... titolo stuzzicante vero?

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: Il tempo di tornare a casa - Matteo Bussola

Buongiorno lettori! Il blog è decorato per Natale, la Challenge con Lallì e la Bacci sta per partire, ho iniziato ad aprire il calendario dell'avvento con il cioccolato... direi che dicembre è entrato nel vivo che più vivo non si può.  Udite udite, ho già pronta per voi per parlarne insieme la mia prima lettura del mese... un record! Settimana scorsa mi era arrivato a sorpresa da Einaudi il nuovo libro di Matteo Bussola , Il tempo di tornare a casa . Vediamo insieme cosa ne penso.