Passa ai contenuti principali

Recensione: Il bacio dell'ombra - Richelle Mead

"Il bacio dell'ombra"
di Rachelle Mead
ed. Rizzoli
pp.420
€18,00
Trama
E' primavera all'Accademia dei Vampiri e Rose sta per diplomarsi. Dalla morte del suo amico Mason non è più la stessa: è tormentata dai ricordi e fa sogni terrificanti su Lissa, la sua migliore amica. Come se non bastasse è innamorata dell'allenatore Dimitri, ma la loro è una relazione impossibile che deve rimanere segreta. E quando lui viene catturato dai terribili Strigoi, Rose deve scegliere se proteggere l'amica del cuore o salvare il suo amore.

Recensione
Terzo libro della saga de L'Accademia dei Vampiri e a mio avviso il migliore finora. La lettura è scorrevole e piacevole, come da marchio di fabbrica dell'autrice Richelle Mead.
La storia è molto bella, piena di colpi di scena e con momenti che veramente ti fanno restare incollata alle pagine del libro (o allo schermo del tablet...ma si, siamo moderni e tecnologici!). Ammetto di aver letto l'ultimo centinaio di pagine tutte di fila, stringendo il fazzoletto.
Di questa serie continuano a piacermi molto i personaggi. L'unico che proprio non mi va giù è Lissa, che oltre essere una bella bambolina (vedi la recensione dei Morsi di ghiaccio), l'ho scoperta anche egoista. Mi sembra sia l'unica a non preoccuparsi della vita di Rose dopo il diploma, da per scontato che starà con lei come guardiano per sempre, ma non si domanda cosa vuole lei veramente.

Bellissimi invec i personaggi maschili, non ce ne è uno che non mi piace, in particolare adoro Dimitri (sigh!) e Adam, così diversi ma così ugualmente affascinanti e a loro modo dolci e protettivi con Rose.
Ora mi è rimasto solo il quarto da leggere poi bisognerà aspettare...

Voto...




Al prossimo libro
Eliza

Gli altri libri della saga de L'accademia dei vampiri:




  1. L'accademia dei vampiri
  2. Morsi di ghiaccio
  3. Il bacio dell'ombra
  4. Promessa di sangue


Commenti

Post popolari in questo blog

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe

"L'estate nei tuoi occhi" di Jenny Han

Buonasera amici lettori! Prima di iniziare con la recensione un piccolo avviso che ho già proposto nei giorni scorsi su Facebook e che vi ripropongo anche qui. Ho avuto un piccolo problema a casa e quindi in questi giorni sarò presente un po' a singhiozzo. Cercherò comunque di portare avanti letture e recensioni, tuttavia credo che le rubriche per qualche settimana salteranno. Al momento non accetterò per un po' nuove letture e partecipazioni a blog tour (per quelli che ho già accettato non vi preoccupate perché ho già preparato le tappe)! Spero di riportare le attività del blog nella norma presto! Oggi vi propongo, dopo le anticipazioni di questa mattina, la recensione de L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han , gentilmente inviatomi dalla Piemme (grazie!^^). Titolo: L'estate nei tuoi occhi  Titolo originale: The summer I turned pretty   Serie: The summer trilogy #1  Autore: Jenny Han   Editore: Piemme   Collana: Freeway  Pagine: 306  Ebook: € 6,99  C

Recensione: Sono contenta che mia mamma è morta - Jennette McCurdy

Buongiorno lettori! Anche questa Pasqua è passata. Avete mangiato? Vi siete divertiti? Perfetto! Oggi vi parlo di un libro che per certi versi mi ha sconvolta, si tratta di Sono contenta che mia mamma è morta di Jennette McCurdy .