Passa ai contenuti principali

Recensione: Aeroplani di carta - Dawn O'Porter

Buongiorno lettori!
Queste ultime giornate mi sono sembrate infinite tante sono state le cose da fare. Ma non pensiamo alla mia agenda (bella agenda mia!) e parliamo di libri! Giovedì scorso se ben ricordate ho ospitato (QUI se ve la siete persa) la prima tappa del Blog Tour dedicato all'uscita di Aeroplani di carta di Dawn O'Porter. La Safarà Editore, che ha pubblicato in Italia il libro della scrittrice inglese, mi ha gentilmente inviato una copia del romanzo per potervene parlare, quindi via alla recensione!
Aeroplani di carta
di Dawn O'Porter
Safarà Editore | 224 pagine
cartaceo €14,90
2 marzo 2017 | scheda Safarà
Trama
A metà degli anni '90 Renée e Flo, studentesse dell'isola di Guernsey, non sembrano destinate a diventare amiche. Introspettiva e studiosa, Flo non potrebbe essere più diversa dall'estroversa e sessualmente curiosa Renée. Ma Renée e Flo sono unite dalla solitudine e dalle loro famiglie disfunzionali, e su questa base scaturisce un legame intenso e inaspettato. Anche se ci sono ostacoli alla loro amicizia, quindici anni è un'età in cui tutto può accadere.

Quando oggi si parla di young adult in molti storcono il naso: già visto, banale, scontato, storiella, e chi più ne ha più ne metta. In molti casi tutto ciò è vero, quando un genere ha fortuna gli scaffali delle librerie sono invasi, spesso a sproposito. Ma con Aeroplani di carta vi troverete davanti a qualcosa di diverso, dall'ambientazione alle protagoniste. 
Siamo in pieni anni 90 sull'isola di Guernsey, nel canale della Manica. Flo e Renée qui ci sono cresciute, frequentano la stessa scuola privata, ma amiche non sono mai state. Hanno due caratteri molto differenti, riflessiva una, più dirompente l'altra. Eppure hanno in comune una vita familiare praticamente disastrata. E proprio qui troveranno non solo un punto di avvicinamento ma le basi per la loro amicizia, un'amicizia nata in modo strano ma che cambierà la vita di entrambi.

Gli aeroplani di carta che Flo e Reée si scambiano tra i banchi di scuola diventano presto emblema di loro stesse. Come aeroplani in balia delle correnti d'aria, Flo e Renée  cercano la loro traiettoria nelle rispettive famiglie ma anche nelle loro vite, e come aeroplani si toccheranno, si scontreranno, vireranno per allontanarsi e poi ritrovarsi vicine.
Dawn O'Porter, scrittrice ma anche giornalista televisiva inglese, ha saputo donare ai suoi lettori, giovani e meno giovani, una vera amicizia, qualcosa che sembra tanto semplice eppure è tanto raro, un'amicizia che più classica non si può, nata tra i banchi di scuola. Flo è riflessiva ma anche remissiva, verso la madre e l'amica Sally; Renée sembra tanto forte, tanto spontanea e invece nella casa dei nonni lei sembra essere la colpevole di tutto, della morte della madre, dell'anoressia della sorella, dello scorrere del tempo, della pioggia, del sole. E Renée accolla su di se questo peso, convinta lei stessa di essere colpevole di qualcosa. La loro amicizia smuove questa situazione, portandole a conoscersi meglio e ad alzare anche un po' la testa.

Ma non di solo amicizia si parla, perchè l'autrice ha saputo presentare tutti gli aspetti, i problemi e le preoccupazioni dell'adolescenza: la scuola, la famiglia, il sesso, il ciclo, le invidie, le gelosie. E lo fa in maniera semplice e concreta attraverso le sue due protagoniste, dimostrando che alla fine tutto si supera, si cresce e se lo si fa con un'amica accanto è tutto più bello.

Alla prossima




Commenti

  1. Mi sembra molto interessante. Me lo segno.
    Anche l'ambientazione mi attira: ho letto un libro bellissimo, di genere molto diverso, ambientato proprio su quella stessa isola.
    Bacio da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non la conoscevo prima di questo libro. Che poi all'inizio leggevo e me la immaginavo su al nord e invece.....

      Elimina
  2. Non lo conoscevo! M'ispira molto, e poi ha una splendida copertina. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bella la copertina, ha colpito anche me fin dall'inizio ;)

      Elimina
  3. Credo proprio che con queste parole tu abbia sancito la mia curiosità in senso positivo verso questo romanzo. Mi sembra interessante e intenso. :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh son contenta!! Spero ti piaccia quando lo leggerai ;)

      Elimina
  4. Molto ma molto interessante!

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: La stanza delle mele - Matteo Righetto

Buongiorno lettori,  il libro di cui vi parlerò oggi è uno di quelli su cui devo sempre riflettere un po' perché mi è piaciuto, e molto, ma soprattutto mi ha lasciato... non so bene neanche io cosa ma è una sensazione particolare, un brivido, un magone, insomma qualcosa che me lo ha fatto sfogliare di nuovo terminata la lettura, mi ha fatto rileggere le parti sottolineate. Grazie alla Feltrinelli (anche per la copertina, bellissima e... opaca!) ho potuto leggere in anteprima il nuovo libro di Matteo Righetto , La stanza delle mele , in uscita proprio oggi in tutte le librerie. Spoiler: tenete conto che oggi dovete fermarvi in libreria. 

Recensione: Le mogli hanno sempre ragione - Luca Bianchini

Buongiorno Lettori! È ufficialmente arrivato il caldo, ieri ho preso il coraggio a quattro mani e ho tirato fuori il tavolo da giardino con annesse sedie. Si inizia a leggere fuori, bello, comodo, ma che pizza il vicino che ti deve per forza interrompere sul più bello! Io mi munisco di cuffie e via.  Ieri, nel tepore del mio giardino, con le apotte che andavano di margherita in margherita e il cane che sulle margherite ci voleva fare altro (come uccido la poesia io nessuno mai) ho terminato la lettura del nuovo libro di Luca Bianchini , Le mogli hanno sempre ragione , e oggi ve ne parlo, ma prima... grazie all'ufficio stampa Mondadori per la copia del romanzo!

Recensione: Violeta - Isabel Allende

Buongiorno lettori! Il libro di cui vi parlo oggi esce un po' dalla mia confort zone. Il risultato post lettura è un ni, ma vediamo bene. Si tratta di Violeta di Isabel Allende , per la cui coppia ringrazio l'ufficio stampa Feltrinelli.