venerdì 12 ottobre 2018

Recensione: La Chimera di Praga - Laini Taylor

Buongiorno lettori,
oggi arriviamo all'ultimo tassello che completa il Gruppo di Lettura dedicato al libro La Chimera di Praga di Laini Taylor, a cui ho avuto il piacere di partecipare. Avete indovinato, oggi tutti i blog partecipanti si cimenteranno nella recensione del libro. In fondo al post troverete i link a tutti i blog, così potrete sbirciare le opinioni di tutte noi e, se volete, commentarle.

La Chimera di Praga
di Laini Taylor
Fazi | Lain | 394 pagine
ebook €14,90 | cartaceo €6,99
03 maggio 2012 | scheda Fazi



TRAMA
Karou ha 17 anni, è una studentessa d'arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un'intricata filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l'esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz'anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell'aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell'immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua "famiglia" Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.

La sua vita era questo: magia, vergogna, segreti, denti e un profondo, lancinante vuoto al centro del suo essere, dove, con assoluta certezza, mancava qualcosa.
Erano anni che sentivo parlare di questa serie, anni di entusiasmo e di inviti a leggerla. Poi l'anno scorso ho trovato in una bancarella dell'usato il primo libro a prezzo stracciato... vuoi non portarlo a casa? Quando Chiara La lettrice sulle nuvole ha proposto un Gruppo di Lettura ho partecipato con gioia. L'ho vista come una bella occasione per fare qualcosa insieme ad altre lettrici e affrontare finalmente un libro che mi aspettava da un po'.
@Rachel on Pinterest
Peccato che a fine lettura il mio pensiero non sia positivo, anzi l'ho trovata piuttosto deludente.
La trama sono sicura la conosciate. Karou è una 17enne atipica, perchè non ha un padre e una madre e vive da sola a Praga. Il suo unico punto di riferimento è Sulphurus, una chimera che nel suo negozio, una sorta di mondo parallelo, mercanteggia denti e desideri. Ma il mondo delle chimere non è in pace e Karou scopre che è in corso una guerra eterna con i serafini, angeli guerrieri che anelano alla distruzione delle chimere. Quando Karou non riesce più ad entrare nei portali che la portavano dalla sua famiglia acquisita si trova da sola, costretta a cercare un modo per ritrovare quel mondo. E in questa ricerca si scontra con Akiva, un serafino bellissimo che la guarda con occhi strani, come se la conoscesse già.

Allora che cosa non mi ha convinto. Non mi sono piaciute alcune forzature nella narrazione. Ora, io capisco si tratti di un fantasy, capisco che ci sia del soprannaturale, cioè ci sta. Però che 'sti due stiano a svolazzare davanti ad un gruppo di turisti e che di questi manco uno si metta ad urlare come un pazzo di fronte ad una scena del genere, scusate ma ci credo poco. 
Eh passi, ok. Però poi scattano i cliché che ancor peggio digerisco: lei bella e cazzuta, lui bellissimo e angelico, zac... uno sguardo.... lui cotto innamorato (e ok, c'è motivo)... lei se lo porta a casa perchè lo ha sbruciacchiato mentre lottavano (poverino....) ed è ammmmore. No scusa?? Non lo consoci, sai che potrebbe ucciderti così, senza manco spostarsi, e te lo porti a casa? Oookkk. Passiamo oltre. I due
@Jake Olson on Pinterest
si ritrovano a Marrakesch e lì parte il più grosso flash back della storia che occupa tutta la parte finale del libro e che ci rivela perchè siamo arrivati a quel punto... tutto molto bello... praticamente un altro libro però. Cioè in un attimo ti ritrovi a chiederti "Karou chi??". Sembrano due parti slegate. Tu sai ovviamente che in realtà sono collegate, ma leggendo di Madrigal dimentichi completamente tutta la parte precedente. E anche qui, cliché a non finire, con tanto di ballo alla Romeo e Giulietta, comprensivo di vestito da donna di facili costumi e zucchero... la cosa dello zucchero non ve la posso spiegare, ma fidatevi, è una caz...... una carrozza (eh scusate, mi sono auto censurata).
Inutile andare avanti. La storia non mi è piaciuta affatto e quando è così inizio a trovare tutte le pecche possibili e immaginabili, analizzo ogni virgola. La Taylor scrive bene, questo devo ammetterlo, evocativa il giusto ma con un guizzo molto accattivante nelle parti di azione che rendono la lettura agile e piacevole. Quindi mi domando, cara Laini: perchè buttarsi in una storia piena di stereotipi, di già visto? Anche perchè il quadro generale non era niente male, ma ti sei fregata con gli aspetti più particolari. Le chimere? Grande idea! Il loro mondo mi è piaciuto, è qualcosa di diverso e frutto di una grande inventiva. Gli angeli? Gne... mi hanno stufato gli angeli. Il triangolo lei bellissima, lui forte e potente ma cattivo, l'altro bello ma non adatto a lei? Basta, vi prego basta!! Chiamateli Montecchi e Capuleti e facciamola finita!

Per me è stata una vera delusione.

Ora che probabilmente mi sono attirata l'odio eterno degli appassionati di questa saga, prima di scappare dalla folla armata di torce e forconi che si avvicina verso casa (uh quanti siete!) vi ricordo i blog che hanno partecipato al Gruppo di Lettura e che oggi pubblicheranno la loro recensione:


Alla prossima




17 commenti:

  1. Peccato ti abbia deluso, a me è piaciuto anche se ammetto ha qualche difettuccio... dobbiamo a questo l'invasione di cimici? :P

    RispondiElimina
  2. Sulla questione dei flashback concordo pienamente con te, gli ultimi capitoli, effettivamente, sembravano far parte di un altro libro. Confesso che il romanzo mi è piaciuto il giusto, nulla di eccezionale ma abbastanza godibile come lettura. Vedremo come procederà la Taylor, se resterà schiava dei cliché o stravolgerà ogni cosa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non credo di proseguire con la serie... Magari mi leggo le vostre recensioni e decido! XD

      Elimina
  3. Completamente d'accordo con te… io l'ho solo un pelino di più salvato, ma ho trovato i tuoi stessi fastidi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono sola! Mi fa piacere, iniziavo a pensare di essere l'unica...

      Elimina
  4. io sono tra quelle a cui il romanzo è piaciuto ma ammetto che difetti ce ne sono. quella del flashback è di certo la parte che ho preferito di meno - non mi hanno dato fastidio gli svolazzamenti anzi- ma ciò che non mi è andata giù è Madrigal.
    capisco il tuo punto di vista e mi spiace che alla fine per te sia stata una delusione, ma io lo vedo come solo una piccola parte di un progetto più ampio, quindi deciderò di confermare il mio voto (AHHHHH FA TANTO QUIZ) oppure di cambiare idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Sei come Borghese! Il tuo voto può ribaltare il risultato!
      Sicuro guardando magari la storia nel complesso molti dettagli del primo libro trovano poi un senso, però mi conosco, continuerei a pensarci e a ripensarci...

      Elimina
  5. Qualcuno che la pensa come me, che bello XD
    Comunque io ho deciso che mi farò del male e leggerò il secondo volume X_X il mondo creato dalla Taylor potrebbe essere interessante, e adesso che Akiva e Karou si sono allontanati e che la parte noiosa (i flashback) dovrebbe essere finita, chissà, magari mi riserva delle sorprese. E poi mi sono fatta degli spoiler e sono un pochino curiosa (penso che andrò a rileggerli prima di iniziare il libro, giusto per farmi coraggio) XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No io non ci riesco, mi conosco e non farei altro che cercare tutti i cavilli, poi diventa una tortura.

      Elimina
  6. normale che non a tutti possa piacere dai. I forconi magari no, ma fai attenzione lo stesso! Scherzo, mi ha fatto piacere fare il gdl con te, dispiace che non ti sia piaciuto ma è stato ancor più stimolante sentire opinioni diverse

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, in fondo queste cose si fanno anche per scoprire punti di vista diversi o a cui non si era pensato! Magari con il libro giusto ripeto l'esperienza ;)

      Elimina
  7. Condivido diverse delle tue osservazioni, soprattutto sulla parte finale e il "tedioso" flashback di cui, di sicuro c'era bisogno, ma che ho trovato gestito male: è risultato poco interessante e devo dire che mancavano di intensità sia l'amore tra Akiva e Madrigal che quello tra lui e Karou. In generale sono stata più benevola, ma spero che le sorti del libro si risollevino dopo lo scivolone degli ultimi capitoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, mal gestito proprio. Un flash Back così lungo per me è stato il primo errore. Poi la storia in quella parte perde di mordente...

      Elimina
  8. All'inizio questo libro non mi ispirava per nulla, sembrava davvero troppo complicato. E poi invece è stato amore a prima vista. Ora non vedo l'ora di cominciare a leggere il seguito!!! :)

    RispondiElimina
  9. Oddio Montecchi e Capuleti XD
    Nonostante le parti poco credibili però mi piaciuto e ci sta che non a tutti piaccia tutto. Io ci sono libri che già dalla trama mi fanno venire l'orticaria...

    RispondiElimina
  10. La storia dello zucchero non è piaciuta per nulla pure a me, la parte finale è troppo sdolcinata e stona con il resto della storia. Però sono curiosa di procedere la lettura sperando che MAdrigal non si faccia più vedere

    RispondiElimina

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^