8 ottobre 2018

Recensione: Explorer Academy. Il segreto di Nebula - Trudi Trueit

Buongiorno lettori,
questo lunedì vi parlerò di un libro per ragazzi, una lettura più leggera e di intrattenimento rispetto a quella precedente e a quelle che ho appena iniziato. Si tratta di un libro che mi è arrivato a sorpresa dalla casa editrice White Star, che ringrazio per la fiducia e per l'omaggio. Il romanzo si intitola Explorer Academy. Il segreto di Nebula di crudi Trueit, primo libro di una serie realizzata dalla National Geographic. 

Explorer Academy. Il segreto di Nebula
di Trudi Trueit
White Star | Under the Stars | 224 pagine
ebook €9,90 | cartaceo €16,90
28 agosto 2018 | scheda White Star



TRAMA
Il primo semestre del dodicenne Cruz Coronado all'Explorer Academy, una scuola di eccellenza per giovani esploratori, trascorre fra spedizioni simulate in realtà virtuale, lezioni tenute da esperti sul campo e avvenimenti misteriosi. Anche la madre di Cruz aveva frequentato l'Accademia e, come studiosa all'interno di una divisione di ricerca segreta, aveva ottenuto grandi risultati, fino a che un tragico incidente non le era costato la vita. Ora Cruz ha l'occasione di seguire le orme della madre e conoscere meglio il suo passato. Ma qualcuno non lo vuole nell'Accademia. Anzi, lo vuole morto! Ma chi e perché? Le risposte che cerca sono forse nascoste in un messaggio cifrato lasciatogli dalla madre. Con l'aiuto dei suoi amici, il ragazzo comincia a raccogliere le tessere del puzzle e scopre qual è la sua missione. Il suo destino, quello dei suoi amici e forse il futuro dell'umanità intera si ritrovano nelle sue mani. "Il segreto di Nebula" è il primo libro della saga Explorer Academy a marchio National Geographic. Età di lettura: da 8 anni.

Le occasioni arrivano in tanti modi.
Non conta come le ottieni, ma ciò che ne fai.
Se da piccola avessi avuto modo di leggere questo libro credo che lo avrei adorato. Divertente e curioso, è un libro che non si legge solo, ma si vive. Questo perchè oltre a presentare una bella storia, avventurosa e mozzafiato, ha il grande pregio di spingere i giovani lettori a fare quel passetto in più, a documentarsi e a scoprire cosa c'è dietro alla fantasia dell'autrice. La grafica poi è veramente molto curata e colorata, invoglia a girare la pagina successiva per scoprire cos'altro l'illustratore, Scott Plumbe, abbia in serbo per noi.

@white star

Cruz è appena stato accettato alla prestigiosa Explorer Academy. Il mondo lo attende visto che lì lo istruiranno per diventare un vero esploratore. Nuovi amici, lezioni interessanti, nuove scoperte, Cruz non potrebbe essere più felice, anche perché lì lavorava sua madre, scomparsa quando lui aveva appena 5 anni. Ora può sentirsi più vicino a lei. Fin da subito però è chiaro che qualcuno non lo vuole lì, che qualcuno gli dà la caccia. Scoprirà chi e perchè? Scoprirà cosa è successo veramente a sua madre?

@white star
La storia di Cruz è piena di avventura e scoperta. Non si fa affatto fatica a proseguirla, ad andare avanti, perchè è puro intrattenimento e se siete un pelo curiosi continuerete a girare pagina dopo pagina.
E' una lettura per ragazzi e quindi ha, se vogliamo, le pecche che questo comporta: più di qualche elemento scontato, un'aura di buonismo che a volte fa venire un po' di orticaria (la cinica che è in me urla e si dimena), l'insistenza su aspetti palesi. Ma, superati questi problemi, non si può non notare l'aspetto più importante: non è un libro fine a se stesso, ma ha il grande pregio di insegnare e di spingere il lettore a scoprire e a conoscere, a sapere qualcosa di più sulla National Geographic ad esempio, ma anche a cercare di capire quanto di quello raccontato sia reale, quanto verosimile e quanto di pura fantasia. E ad aiutare i piccoli lettori ciò c'è un'interessante parte finale in cui si racconta la realtà dietro la finzione, con brevi cenni ad invenzioni e a studi accennati nel romanzo e che sono realmente in corso e ad "esploratori" del reale che stanno veramente lavorando per scoprire meglio il mondo e quello che contiene. Un  buon punto di partenza, quindi, per non limitarsi alle 224 pagine ma scoprire qualcosa di più e diventare noi stessi degli esploratori.

@white star
Questo romanzo e la serie a cui dà inizio sono un perfetto paradigma di quello per cui la National Geographic è nata nel lontano 1888: contribuire a scoprire il mondo, certo, ma anche spingere e sollecitare le nuove generazioni a fare altrettanto e di più, a non limitarsi a quello che ci viene proposto ma andare oltre all'ovvio.
E' un ottima lettura per quei ragazzi curiosi di conoscere, per spingerli ad analizzare chi siamo attraverso il nostro passato e ad abbracciare culture diverse. Il tutto naturalmente con un'avventura che non si risparmia: realtà virtuale, invenzioni uniche, amici pronti a tutto pur di aiutarti e cattivi che si nascondono nell'ombra.

Alla prossima


2 commenti:

  1. Peccato non averlo avuto prima ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa cosa la sto dicendo per tantissimi libri. Ad averle certe pubblicazioni quando ero piccola io. Che, per carità, c'erano bei libri, ma vuoi mettere leggere Harry Potter da piccola e non a 22-23 anni come è capitato a me?

      Elimina

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^