giovedì 19 aprile 2018

Recensione: Lost in Austen - Emma Campbell Webster

Buongiorno lettori!
Oggi vi parlerò non di un romanzo ma di un... non so neanche come classificarlo. Va beh, faccio prima a dirvi di che si tratta. Il libro in questione è Lost in Austen di Emma Campbell Webster.

Lost in Austen
di Emma Campbell Webster
Hop Edizioni | Hop! | 384 pagine
 cartaceo €21,00
19 maggio 2015 | scheda Hop! Edizioni
TRAMA
Il tuo nome: Elizabeth Bennet La tua missione: fare un matrimonio di ragione e sentimento, evitando uno scandalo in famiglia. Hai dalla tua solo uno spirito vivace, il tuo buon senso, la tua bellezza "passabile" e devi costruirti un percorso attraverso una miriade di scelte che determineranno il tuo destino romantico (ed economico). "Lost in Austen" si basa su "Orgoglio e pregiudizio", ma le scelte che ti si propongono nel libro ti condurranno nel cuore degli altri romanzi di Jane Austen e in un territorio fantastico."Lost in Austen" è un labirinto di amori e menzogne, seduzione e scandali, disavventure e matrimoni, una vera sfida e un vero rapimento per tutte le appassionate di Jane Austen. Elizabeth riuscirà nella sua missione? Il suo destino è nelle tue mani.

E' una verità universalmente riconosciuta  che una giovane eroina di Jane Austen debba cercarsi un marito, e tu non fai eccezione alla regola. Ti chiami Elizabeth Bennet, sei dotata di una bellezza passabile e di modeste qualità, hai una mente vivace e la risposta sempre pronta. 
Guardavo questo libro da un po' su Amazon. Mi tentava tanto ma il prezzo mi ha sempre fatto desistere. Ammettiamolo: non costa poco. Però alla fine, in una giornata un po' triste, mi sono fatta un regalo e così me lo so portata a casa.

Parto col dirvi che non dovete aspettarvi di leggere un libro. Non è un romanzo, ma lo considero più un gioco che l'autrice ha voluto creare per far muovere il lettore nel mondo creato da Jane Austen.
Qualche anno fa uscì una fiction in 4 puntate dal titolo Lost in Austen in originale (in Italia arrivò anni dopo su LaEffe con il titolo piuttosto becero de Il diario di Amanda), se siete Jane Austen Addicted non potete non averlo visto. Ecco, sappiate che, se pensate ad un collegamento tra libro e fiction, non c'entrano niente l'uno con l'altra. In questo simpatico libro infatti l'autrice dà al lettore una missione: far fare ad Elizabeth Bennet un matrimonio che unisca la ragione e il sentimento. E quando dico missione non scherzo! Ripercorriamo il libro (anzi i libri) più famosi della Austen nei panni della sua eroina, facendo scelte e quiz, valutando caratteri e situazioni e quindi intraprendendo strade che magari Lizzy non avrebbe mai valutato.

Diviso in cinque fasi, la partenza è comune a tutti, poi ogni lettore è libero di fare le sue scelte: Lizzy deve leggere la lettera di Mr Darcy? Se si vai a pagina ... se invece pensi debba scappare a gambe levate da quel pezzetto di carta devi andare a pagina... ; o ancora vuoi fare visita a zia Philips o ai Lucas? Nel primo caso vai a pagina ... nel secondo a pagina... .
Come avrete capito se conoscete un minimo Orgoglio e pregiudizio azzeccare le risposte giuste e giungere al classico finale che tanto ci piace non è così difficile. Eppure la parte divertente sta proprio nel mescolare un po' le carte in tavola e vedere che succede, riuscirà Lizzy a comprendere veramente Mr Darcy o si farà fregare da Mr Wicham? E l'autrice ha pensato a tutto, a scenari diversi ma comunque felici e a quelli in cui resti un'immancabile zitella, a quelli in cui te lo sposi Mr Darcy ma non siete per niente in armonia o ancora scenari in cui incroci personaggi degli altri libri della Austen.

Questo è questo libro, un gioco, un divertissement per gli appassionati Janeites che si vogliono cimentare con le mitiche frasi e situazioni di Elizabeth Bennet e che vogliono cercare di dare un pizzico di propria personalità ad una delle pietre miliari della letteratura inglese. E, se affronterete questa lettura, ricordate che come un gioco va visto e giudicato, non come un vero libro, il pericolo è quello di prendere lucciole per lanterne e rimanere deluse.

Un applauso alle illustrazioni di Pénélope Bagieu, carine e simpatiche, danno un tocco di colore in più. Ecco, forse ce ne dovevano essere di più.

E ora, volete sapere se ho concluso la mia missione o se ho fallito miseramente? Questo rimarrà un segreto tra me e Miss Jane Austen!
Alla prossima


crediti immagini: Hop! Edizioni

1 commento:

  1. Ciao Laura! Essendo io una grande fan di Jane Austen non potevo farmi scappare questo libro. All'inizio mi sono trattenuta per via del prezzo un pochino alto, ma poi ho ceduto.
    Come giustamente scrivi, non è un libro ma un gioco, che ho trovato molto divertente.

    RispondiElimina

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^