Tempo di Libri 2... Il ritorno!


Buon sabato lettori!
Potevo non parlarvi del mio Tempo di Libri. Non sia mai! Voglio condividere con voi questa bella esperienza che mi ha visto a Milano da venerdì 9 a domenica 11.

Partiamo col dire che, come avrete letto in giro,  Tempo di Libri 2018 ha avuto un successo di molto superiore rispetto all'edizione precedente. Una nuova location, dalla fiera di Rho a quella di Milano City, ha avvicinato il mondo milanese e non all'evento, sia fisicamente (un giretto in metro e si arrivava) sia emotivamente; una nuova organizzazione che prevedeva tutti gli incontri in una stessa zona e gli stand suddivisi in due padiglioni; insomma, fiera nuova vita nuova! I cambiamenti hanno avuto successo permettendo di raggiungere la fiera in maniera più agevole e di girarla con più criterio. Le pecche ci sono state naturalmente, soprattutto per le file agli incontri, a volte interminabili, a volte insuperabili anche se non stavi in fila (ad esempio, uscite dall'incontro con la Postorino abbiamo dovuto lottare per superare la fila per una youtuber e poter uscire dalla zona dove erano dislocate le sale, siamo state spinte, trascinate, rimbalzate... chiedo ancora scusa per i piedi pestati e per le borse cacciate nel fegato), a volte incapibili (una sala era stata dichiarata ufficialmente colma all'inverosimile, le hostess non avrebbero più fatto entrare nessuno, eppure la fila restava e aumentava... mah). E fortuna che noi almeno per entrare le abbiamo sempre evitate grazie al Blogger Pass, prezioso strumento anche all'interno della fiera. Perché? Non stupitevi se ad un certo punto blogger e giornalisti sparivano dalla circolazione, avevano semplicemente rimpinguato il buffet in Sala Stampa, là dove si entrava solo con il pass. Gira voce di gente che vi abbia pasteggiato all'infinito, noi ci siamo limitate a due caffè (sceme o con un minimo di buon gusto? Ai posteri l'ardua sentenza).

Incontro con
Adelaide de Clermont - Tonnerre
Venerdì è iniziato soft. Dopo esserci incontrate tutte a San Donato e aver raggiunto la fiera ( e pagato la cifra esorbitante di ben 4€ per lasciare i cappotti) siamo andate dritte all'incontro con Lei, l'unica, impareggiabile, Sara Rattaro presentata dalla Bancarella Boss Amanda Colombo. Avete presente quando vi diciamo che leggere Sara è come ritrovarsi con un'amica? Ecco, incontrala lo è anche di più. Siamo arrivate in gruppo compatto, occupando mezzo Caffè Letterario (ah ci hanno raggiunte anche Rosa di Incanto dei libri e alcune partecipanti della Challenge), e poi abbiamo chiacchierato, riso, incontrato Barbara Fiorio e Roberta Marasco, chiacchierato ancora, e poi assistito all'incontro di Sara, una presentazione molto toccante devo dire.

Pablo... svegliaaaa!!!

Dopo di che abbiamo saltellato fino allo stand Sperling per incontrare l'Ufficio Stampa che ci aveva invitato all'incontro riservato ai blogger con Adelaide de Clermont- Tonnerre, autrice de L'ultimo di noi. E' stato un faccia a faccia molto piacevole, l'autrice è molto simpatica e comunicativa (cioè capivo quello che diceva anche se parlava in francese, prima che la traduttrice potesse intervenire... il miracolo è avvenuto!), ci ha messo a nostro agio e ci ha parlato anche del rapporto tra autori e blogger in Francia (fortunati i cugini d'Oltralpe, lasciatemelo dire). 
A questo punto il sonno e la stanchezza ci colpiscono in pieno, alziamo bandiera bianca e ci avviamo verso casa Libridinosa, dove ci attendono Consorte che sforna pizze (Santo subito!) a più non posso e una mandria di cagnini coccolosi.


Sabato si preannuncia come una giornata tranquilla. Pochi incontri. Come ci sbagliavamo! Giuro, ho un vago ricordo del giornata. Ricordo... stand a destra, stand a sinistra, scale... taaaaante scale..... ah siamo andate al Libraccio, questo si! Ho ancora lo scontrino! E poi... ah si, abbiamo incontrato di nuovo Amanda che carina come non mai ci ha presentato in giro (salutiamo in particolare la responsabile Gems tanto carina e simpatica, che ci ha accolte come fossimo di famiglia!). Cristina ha ancora la paresi davanti a Donato Carrisi che mette mi piace alla sua pagina Facebook... Cri, ti sei ripresa??
Ah poi abbiamo riabbracciato Alice Basso! Aliciuzza nostra, che ha fatto un bel giretto con noi e ha firmato anche la mia copia del suo ultimo libro (il prossimo sta arrivando, tranquilli). Nel frattempo ci raggiungono finalmente anche la Bacci con figlia al seguito! Ciao Annuccia!
Presentazione di Rosella Postorino
Alle 16:00 ci avviamo per l'incontro con Rosella Postorino... Sala Brown 2... dov'è? Ah.... dietro quel muro di gente??? Oh cazzarola! La fila sembrava infinita, Laura e Cristina hanno desistito, ma io e la Bacci abbiamo resistito, stoiche!!! E alla fine siamo riuscite addirittura a metterci a sedere in sala. Peccato per l'incontro, iniziato con una buona mezz'ora di ritardo, continuato con un intervento lungo una vita che ha spoilerato mezzo libro, relegando l'intervento dell'autrice (molto più interessante) solo verso la fine.
Ok, si è fatta una certa, noi siamo sette a doverci muovere per andare a casa di Laura (pensione Libridinosa), meglio avviarsi, anche perché ci aspetta la lasagna!! Ma prima di muoversi... merendina con la torta che Sabrina (partecipante della Challenge) ha fatto per noi... no, non è corruzione, è incentivo... se vale per i politici vale pure per noi!

Donato Carrisi
Domenica sarà il nostro ultimo giorno in fiera. C'ho già un po' di magone.... Ah no, è l'ansia della fila per entrare alla presentazione di Carrisi. Ci avviamo con scatto felino e... Ma dai, poca fila, o meglio gente c'è, ma la fila è gestibile e ordinata. Riusciamo ad entrare e a sederci e scopriamo che Carrisi ha progettato L'uomo del labirinto proprio da quelle ultime tre stramaledette righe finali (e poi sarei io qui la carogna!!)!! Va beh, si fa perdonare con lo scoop... Pare che il libro finirà sul grande schermo. Attendiamo con ansia conferme...
Ma non è finita qui. Si gira ancora un po' per gli stand... si compra... non vi dirò mai quanto ho speso... no manco sotto tortura... tanto.... si mangia qualcosa al volo (salve signora simpaticissima del tavolo! *ironia mode on*), si gironzola ancora un po'. E poi tutte ad incontrare Ilaria Tuti! Ecco, finalmente un incontro divertente, ben congegnato e soprattutto coinvolgete, grazie all'autrice e a Mauro Donzelli che la presenta. Peccato che il mio libro fosse fermo nel deposito GLS di Rimini, niente autografo per la sottoscritta... sigh...

Mauro Donzelli e Ilaria Tuti


Antonio Fusco
(credits: Leggere in Silenzio)
A questo punto siamo stanche, stremate, la sola idea di muoverci dai pouf che abbiamo conquistato ci fa ribrezzo, ma non è ancora il momento di andarcene. C'è un ultimo incontro... Arriva Antonio Fusco!! Oh ragazzi, io non sono mai riuscita ad incontrarlo (e dire che è alto, lo avrei visto in giro), quindi non potevo perdermi l'occasione. Lo intercettiamo una mezz'ora prima della presentazione, lo bracchiamo (letteralmente), lo salutiamo e parliamo un pochino con lui di libri e di ispirazione, firma il libro della Bacci che deve avviarsi verso casa sua o rischia di dormire in fiera, sua moglie ci offre pure un cioccolatino (dovevamo essere ridotte male, le abbiamo fatto pena). Assistiamo alla presentazione e finalmente scopriamo come nascono i libri con protagonista Tommaso Casabona. Peccato la fretta delle hostess (donne, capisco che anche voi siate stanche, ma qui si sta parlando di cose serie!!)... va beh, tanto io Fusco lo ribecco a maggio a Cesena (yuppppiiiiiiiii). Facciamo quattro chiacchiere ancora con la moglie (adoro quella donna, sappiatelo!) e poi un'ultima foto alla fiera oramai vuota. La musica è finita, gli amici se ne vanno e noi torniamo a casa.

bye bye Tempo di Libri 2018


Passiamo ancora un giorno a casa Libridinosa per recuperare un minimo di forze, chiacchieriamo, ci divertiamo, mangiamo (ma daiiii), assistiamo alla nascita dei gattini di Totta (Polpetta, Muffin e Ciambella.... ah Consorte non lo sapevi? Certo che li abbiamo già battezzati.... *che c'è un poliziotto in sala*) e il giorno dopo si riparte verso casa, con la consapevolezza di aver passato quattro giorni perfetti! Quattro giorni divertenti, tra amiche (quelle vere, non quelle che hanno bisogno di sbandierarlo in giro), quattro giorni stancanti al massimo ma che ci hanno dato tanto. Eh ora... arriverà l'estratto conto e io piangerò... si, anche di gioia.

Tutto il gruppo con Amanda Colombo e Rosa Teruzzi

Alla prossima


Commenti

  1. Tutto così bello che tornerei indietro immediatamente!
    Ma la foto di Pablo è imbattibile!

    RispondiElimina
  2. Una bellissimo fine settimana anche per me... è stato bello conoscerti.

    RispondiElimina

Posta un commento

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^