Passa ai contenuti principali

Recensione: Glass Magician - Charlie N. Holmberg

Buongiorno lettori!
Una nuova settimana ha inizio e io già sento profumo di Natale. Lo so, è presto ma le luminarie e le vetrine dei negozi mi stanno già tentando, tanto che tra le mie playlist già sono apparse quelle con le canzoni di Natale. Qualche giorno e inizio a decorare almeno la scrivania!
Durante il viaggio di ritorno da Milano ho iniziato e finito Glass Magician secondo libro della serie nata dalla penna di Charlie N. Holmberg. Credo sia arrivato il momento di parlarvene!

Glass Magician
(Paper Magician #2)
di Charlie N. Holmberg
Fanucci | Narrativa | 219 pagine
ebook €4,99 | cartaceo €14,90
24 marzo 2016 | scheda Amazon

TRAMA
Tre mesi dopo aver restituito il cuore di Emery Thane, maestro di arti magiche, al suo legittimo proprietario, Ceony Twill è sulla buona strada per diventare una Piegatrice. Adora dare vita alle forme che disegna e creare esseri inanimati da semplici pezzi di carta. Non tutte le sue attenzioni, però, sono rivolte allo studio della magia; i suoi pensieri più dolci sono per il suo giovane maestro, a cui spera di avvicinarsi sempre più nonostante non sia ancora riuscita a rompere la barriera che li separa. Nel frattempo una nuova minaccia è in arrivo: un mago in cerca di vendetta è convinto che Ceony custodisca un importante segreto e sarà disposto a tutto pur di venirne a conoscenza... perfino a mettere a repentaglio l'esistenza stessa del mondo magico. Pericoli spaventosi si profilano all'orizzonte e Ceony sarà chiamata ad affrontare una nuova prova e a confrontarsi con i limiti delle sue paure per salvare le vite di coloro che più le stanno a cuore.


"Fu allora che Ceony comprese. A partire da quel giorno, poteva essere tutto quello che voleva."
Io a volte sono proprio cretina ( e già sento Laura applaudire per la mia consapevolezza). Cretina perché compro libri, li faccio sedimentare sul comodino per mesi e poi quando mi decido sono stupita di quanto siano belli. In questo caso sono cretina il dubbio perché stiamo parlando di un secondo libro. Va beh, ogni tanto un po' di sana autocritica ci sta, anzi dovremmo farla molto più spesso noi blogger. 
Comunque, torniamo ad inizio '900, a Londra e ritroviamo Ceony Twill, apprendista del mago Piegatore Emery Thane. Dopo l'avventura nel cuore di Mago Thane il rapporto di Ceony con il suo mentore si è fatto ancora più stretto e complicato, con la ragazza che è oramai innamorata di lui e il Mago che invece cerca ancora di mantenere almeno in apparenza un po' le distanze per salvaguardare il loro ruolo di maestro e allieva. Ma (c'è sempre un ma) l'aver sconfitto Lira non ha messo al sicuro né Ceony, né nessuno intorno a lei. Una nuova, vecchia, minaccia la colpisce questa volta direttamente. Mago Thane riuscirà a tenerla al sicuro?
Questa serie mi piace sempre di più. La Holmberg ha creato un mondo tanto semplice quanto magico, usando una comunissima ambientazione, la Londra di inizio secolo scorso, un materiale altrettanto comune come la carta e li ha resi unici, speciali. Grazie a particolari pieghe le gru diventano perfetti messaggeri, un cagnolino diventa un prezioso amico e una bambola una sosia in tutto e per tutto. Ma questa volta scopriamo anche le magiche proprietà del vetro e degli specchi in particolare, con la loro capacità di mostrare luoghi e persone lontane chilometri e di farle spostare da uno specchio all'altro, non senza qualche rischio, sia chiaro. 
In questo secondo libro manca quel pizzico di macabro (se possiamo definirlo così) dato nel primo libro dal viaggio nel cuore, ma non per questo non ci sono forti emozioni, perché anche qui il sangue scorre e Ceony non avrà vita facile. 
Quello che continua a piacermi di questa serie è la quasi normalità con cui viene vissuta la magia, con gru di carta che svolazzano qua e là, specchi trasportatori, polizia abituata ad aver a che fare con gli escistionisti. Nell'ordinario la Holmberg ha inserito lo straordinario, seguendo una linea semplice, lineare, con battute ad effetto, descrizioni mirate. Non è certo prolissa come scrittrice, in poco più di 200 pagine ci racconta una storia piena, vibrante, divertente, che ti appassiona e ti fa affezionare ai due protagonisti. Bello, bellissimo! Ora mi manca solo l'ultimo volume che penso proprio mi terrà compagnia durante le vacanze di Natale. E poi? Poi spero che arriverà in Italia anche la nuova serie della Holmberg.

Alla prossima



Commenti

  1. Quante dita hai perso per fare tutte quelle stelline?

    RispondiElimina
  2. Sì il sangue scorre anche qui e il libro mi è piaciuto anche se alla protagonista un paio di schiaffi li avrei dati ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me invece Ceony piace sempre...o meglio all'inizio del primo libro mi era antipatica ma poi...

      Elimina
  3. Insomma sarò ben felice di proseguire la lettura!

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: La Fortuna - Valeria Parrella

Buongiorno lettori! Riemergo dal mio ritiro lavorativo (e mo si inizia a fare sul serio) per parlarvi di un libro molto particolare. Grazie alla collaborazione con Feltrinelli Editore ho potuto leggere La Fortuna di Valeria Parrella e ora ve ne parlo.

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe