Passa ai contenuti principali

Recensione: Le ossa della principessa - Alessia Gazzola

BUON NATALE LETTORI!!
Ok, Natale era ieri ma anche oggi è giorno di festa! Ancora... A me piace tantissimo il Natale ma due giorni di festa di seguito mi sembrano sempre troppi, e poi sabato prossimo si ricomincia. Per fortuna, ad allietare questo fine settimana sono arrivati dei regali meravigliosi (si tra cui anche libri!). In questi giorni le mie letture sono un po' rallentate, tuttavia continuano. Oggi vi parlo di Le ossa della principessa di Alessia Gazzola.



Le ossa della principessa 
(Alice Allevi #3)
di Alessia Gazzola
Tea | I grandi della TEA | 344 pagine
ebook €8,99 | cartaceo €12,00
15 gennaio 2015

Scheda Longanesi e Tea

Trama. Benvenuti nel grande Santuario delle Umiliazioni. Ossia l'istituto di medicina legale dove Alice Allevi fa di tutto per rovinare la propria carriera di specializzanda. Se è vero che gli amori non corrisposti sono i più strazianti, quello di Alice per la medicina legale li batte tutti. Sembrava quasi che la sua tormentata esistenza in Istituto le avesse concesso una tregua, quanto bastava per provare a mettere ordine nella sua sempre più disastrata vita amorosa, ma ovviamente non era così. Ambra Negri Della Valle, la bellissima, brillante, insopportabile e perfetta Ape Regina, è scomparsa. Difficile immaginare una collega più carogna di lei, sempre pronta a mettere Alice in cattiva luce con i superiori, come se non ci pensasse lei stessa a infilarsi nei guai, con tutti i pasticci che riesce a combinare. Per non parlare della storia di Ambra con Claudio Conforti, medico legale affermato e tanto splendido quanto perfido, il sogno proibito di ogni specializzanda... E forse anche di Alice. Ma per quanto detesti Ambra, Alice non arriverebbe mai ad augurarle la morte. Così, quando dalla procura chiamano lei e Claudio chiedendo di andare a identificare un cadavere appena ritrovato in un campo, Alice teme il peggio. Non appena giunta sulla scena del ritrovamento, però, mille domande le si affollano in mente: a chi appartengono quelle povere ossa? E cosa ci fa una coroncina da principessa accanto al corpo?

Terzo libro della serie dedicata alla specializzanda Alice Allevi. Per me è il primo veramente nuovo,  sconosciuto. Avendo visto la serie tv (lo soooo, non si fa... ma son curiosa) per i primi due conoscevo già la storia e il finale. Il mistero era andato a farsi benedire ma in compenso mi ero molto divertita a leggere delle schermaglie tra Alice e Claudio e a maledire con ogni fibra del mio corpo il bel Arthur, che sarà anche un affascinante giramondo ma va e viene manco fosse il postino. Con Le ossa della principessa invece mi sono imbattuta in una storia del tutto sconosciuta e, dopo aver letto le prime pagine, scopro che ha nel suo cuore niente meno che l'archeologia! Pane per i miei denti cari lettori! 
Ambra, la specializzanda concorrente di Alice, è sparita nel nulla: cosa le è successo? Chi è stato? Sono sue quelle ossa ritrovate in periferia? La sua sparizione viene messa presto in collegamento con quella di una sua vecchia compagna di scuola, Viviana, avvenuta nel 2006. Ambra e Viviana erano come il giorno e la notte , cosi lontane e diverse eppure legate da qualcosa che al momento sfugge sia ad Alice sia all'ispettore Calligaris che dirige le indagini.
Dicevo, l'archeologia. Viviana quando sparisce stava facendo un dottorato in archeologia sugli scavi di Gerico. Il mio cervello si è subito messo in moto e sono stata subito attratta da questa svolta che prende la storia. Dei misteriosi ritrovamenti, non si capisce quanto importanti, una storia d'amore, una squadra composta da serpi. Mi è proprio piaciuta, soprattutto nelle parti in cui viene riportata la storia di Viviana e Daniel. A questo filone si intreccia poi la scomparsa di Ambra e soprattutto il contraccolpo che ciò ha avuto all'interno dell'Istituto; si scoprono eventi nuova e soprattutto reazioni che non avrei mai creduto possibile (Lara dispiaciuta per la presunta dipartita della bionda specializzanda?? Si, sono rimasta a bocca aperta!).
Questa serie continua a convincermi e soprattutto a divertirmi, sa unire in maniera ineccepibile leggerezza e giallo, amore e morte, senza cadere nel macabro e lasciando solo una spolverata di zucchero.
Ho però un appunto da fare, è qualcosa di tecnico ma è l'elemento che ho trovato un po' stonato lungo tutto il racconto. Viviana e Daniel tengono nascosti dei ritrovamenti, persino al direttore della missione archeologica. Eh no, impensabile, non solo per deontologia e il fatto che sia un vero e proprio furto (per altro su suolo straniero..) ma anche tecnicamente: se lo tieni nascosto non puoi fare la documentazione (schede, foto, rilievi ecc.) e senza documentazione neanche il Corrierino dei piccoli ti pubblica. 
Ecco, a parte questo particolare, ho trovato in questo romanzo un terzo ottimo libro. La storia, nonostante appunto sia già al terzo, non mi ha mai annoiata e  anche ritrovare Alice e gli altri personaggi mi ha fatto piacere, mi sono divertita.

Voto


Alla prossima



Commenti

  1. Ciao, ho visto la serie e, tra i buoni propositi del 2017, vorrei leggere la serie iniziando, ovviamente, da "L'allieva" ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono partita guardando la serie tv! L'ho trovata talmente carina che mi sono buttata sui libri. E dire che non mi ispiravano... per fortuna si cambia idea XD

      Elimina
  2. Anche s ela serie non mi ha conquistata le tue recensioni mi stanno facendo cambiare un po' idea, chissà se non mi avvicini anch'io a questa serie ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh i libri sono decisamente migliori, più bilanciati ecco :)

      Elimina
  3. Ciao :-) Bellissima serie sia di libri che quella passata in tv. Io ho trovato i libri molto, ma molto più divertenti della serie tv, che comunque mi è piaciuta tantissimo. Ebbene si anche Lara ha un cuore e non solo lei, in questo romanzo si cominciano a scoprire gli altarini. Vedrai che andando avanti ti piacerà sempre di più :-) A me manca solo l'ultimo da leggere, UN PO' DI FOLLIA A PRIMAVERA che ho comprato poco tempo fa ma vorrei ricominciare tutta la serie prima di leggere questo, chissà che nel frattempo non mi pubblica pure il nuovo volume ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ora a me restano gli ultimi due e Sindrome da cuore in sospeso... Poi entrerò in depressione fino all'uscita del successivo XD

      Elimina
  4. Da fan della serie tv mi sa che aspetto la versione per il piccolo schermo... ;)

    RispondiElimina
  5. per me questo è stato il migliore della serie

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: La Fortuna - Valeria Parrella

Buongiorno lettori! Riemergo dal mio ritiro lavorativo (e mo si inizia a fare sul serio) per parlarvi di un libro molto particolare. Grazie alla collaborazione con Feltrinelli Editore ho potuto leggere La Fortuna di Valeria Parrella e ora ve ne parlo.

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe