Passa ai contenuti principali

Recensione: Rogue. I ribelli di Talon - Julie Kagawa

Buongiorno lettori,
e il primo libro di luglio è andato. Ho appena finito di leggere Rogue. I ribelli di Talon di Julie Kagawa. Il primo libro di questa serie non mi aveva convinto molto, il secondo.... ok, leggete la recensione e capirete!


Rogue. I ribelli di Tallon
(Talon #2)
di Julie Kagawa
HarperCollins | HC | 425 pagine
ebook €6,99 | cartaceo €16,00
9 giugno 2016

Trama. Ember Hill è fuggita dall'organizzazione di Talon per unirsi a Cobalt, drago disertore, e alla sua banda di ribelli. Non riesce però a dimenticare il sacrificio che Garret Xavier Sebastian - cavaliere dell'Ordine di San Giorgio - ha fatto per lei, salvandole la vita pur sapendo che con quel gesto avrebbe firmato la propria condanna a morte. Ember è determinata ad aiutarlo a tutti i costi, ma per riuscirci dovrà convincere Cobalt a entrare con lei di nascosto nel quartier generale dell'Ordine. Con i sicari di Talon sulle loro tracce e il fratello di Ember che li aiuta nella loro caccia, i ribelli trovano un alleato inaspettato in Garret. Subito la battaglia tra Talon c l'Ordine assume una prospettiva tutta diversa. Si prepara dunque la resa dei conti mentre entrambi i fronti nascondono segreti scioccanti e mortali. Presto Ember dovrà decidere: battere in ritirata per combattere un altro giorno, o iniziare una guerra all'ultimo sangue?

Il primo libro di questa serie non mi era del tutto piaciuto (QUI la mia recensione di Talon). C'era tutta una parte iniziale troppo lenta, troppo da romanzo rosa adolescenziale, troppo già vista, senza sale e senza gusto. Accantonata quella parte invece la storia ingranava. Con Rogue fortunatamente siamo in tutta altra situazione perchè la storia mi ha convinto fin dall'inizio, dandomi quello che mi aspettavo: avventura, lotte, fughe. Per una volta, cosa che a mio avviso non capita spesso, il secondo libro di una serie è ben più convincete del primo perchè non è solo un libro di passaggio, in cui l'autrice non si arrischia a dire troppo per non rovinare il gran finale. In Rogue Ember finalmente esplora la sua natura e la mostra al di fuori delle briglie che Talon le ha messo, ma soprattutto ora Ember ha finalmente smesso gli abiti da adolescente timorosa per tirare fuori denti e artigli, in tutti i sensi, e lottare per quello che crede sia giusto. Quello che ora è palese è che lei non può far parte di nessuno dei due mondi a cui sembra essere destinata: non può tornare in Talon, ma non può neanche essere una semplice umana. Cosa ne sarà allora di lei? Beh, probabilmente lo scopriremo col terzo libro, ma nel frattempo dobbiamo aspettare. Tanti interrogativi infatti restano aperti, soprattutto per quel che riguarda il suo rapporto con Dante, l'amato gemello che però si ostina a stare dalla parte di Talon, a tradirla. Ecco io Dante non lo sopporto. Mi ha ricordato il fratello di Tris in Divergent, è quel personaggio che presume sempre di saper tutto, mette in pericolo la protagonista per poi cascare dal pero, scoprire di essere nel torto marcio e bofonchiare qualche scusa. In generale, lo avrete capito, questo secondo libro di Talon mi è piaciuto molto, ma se c'è una cosa che non mi va giù è proprio Dante, anche perchè sa un po' di già visto.
Come non parlare del triangolo amoroso? Eh no, non si può evitare. Non mi piacciono, o meglio mi sono venuti a noia, tuttavia qui è più un contorno, appena accennato nel primo libro, leggermente più marcato in questo secondo, ma non cade mai nel plateale o nello smielato. Diciamo che ci può stare, anche perchè aiuta a rendere più ingarbugliata l'esistenza già al limite della povera Ember e, ammettiamolo, a noi lettori queste cose piacciono.
Un aspetto che mi rende ancora più forte e incisivo il romanzo sono i flash sul passato di Riley, perchè ci aiuto a scavare un po' più nel profondo di questo personaggio abbastanza schivo e ci fa anche capire come siamo arrivati a questo punto (anche nel rapporto con Wes, che all'inizio non mi stava simpatico e invece ora...).
Insomma, un secondo libro che convince ben più dell'inizio della serie, che mi ha fatto divertire e mi ha dato azione e avventura. Assolutamente promosso!

Voto


Alla prossima


Commenti

  1. oh che bello! Anche io nel primo ho patito un po' la parte iniziale, lenta e più da giovine, sono contenta che in questo invece ci sia più azione!
    PS Anche a me Dante è stato antipatico ed è vero, ricorda Caleb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco come si chiamava! Caleb! Mi stava talmente antipatico che avevo rimosso anche il nome!

      Elimina
  2. Ciao, nuova iscritta sul blog!
    Ho pubblicato giusto ieri la recensione sul mio blog di questo romanzo e noto con piacere che abbiamo detto quasi le stesse cose, anche a me il primo volume non aveva dato granchè mentre questo invece mi è piaciuto di più! Il finale poi mi fa sperare in qualcosa di ancora più avvincente ^^
    Se vuoi la mia recensione la leggi qui: http://lovingbooks89.blogspot.it/2016/07/recensione-rogue-i-ribelli-di-talon-di.html

    RispondiElimina

Posta un commento

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^

Post popolari in questo blog

Recensione: Come donna innamorata - Marco Santagata

Buon pomeriggio amici lettori, eccomi di nuovo qui con l'ultima recensione per il mese di marzo. Qualche settimana fa avevo prenotato in biblioteca questo libro. Dopo un po', visto che nessuno si faceva vivo dalla biblioteca, ho deciso di fare comunque un salto. E indovinate cosa ho trovato sullo scaffale? Si, proprio lui, il mio libro prenotato. Va beh, lasciamo perdere, anche perché quella mezza giornata in biblioteca è stata qualcosa di assurdo. L'avevo inserito tra le letture di aprile, però alla fine l'ho letto subito ed essendo breve l'ho finito in neanche due giorni. L'argomento esce un po' dalla mia solita sfera d'azione, è infatti incentrato sulla figura di Dante, ma non è un saggio, anche se lo potrebbe un po' sembrare, è un romanzo. Ecco la mia recensione di Come donna innamorata di Marco Santagata . Titolo: Come donna innamorata Autore: Marco Santagata Editore: Guanda Collana: Narratori della Fenice Pagine: 175 Ebook: €

Recensione: La Fortuna - Valeria Parrella

Buongiorno lettori! Riemergo dal mio ritiro lavorativo (e mo si inizia a fare sul serio) per parlarvi di un libro molto particolare. Grazie alla collaborazione con Feltrinelli Editore ho potuto leggere La Fortuna di Valeria Parrella e ora ve ne parlo.

"Non è estate senza te" e "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buona sera amici lettori! Ho una sola parola per voi... Caldo!! Da quanto vedo in giro su Facebook ci sono zone in cui sta piovendo da giorni, in cui è brutto, nuvoloso... qui da me invece è caldo caldissimo, con un sole cocente e un vento bollente che brucia! Ieri soprattutto è stato devastante. Stanotte almeno ha piovuto un pochino, ma oggi sembra essere punto e a capo... Quindi oggi, munita di ventilatore, divano comodo e un bel thè freddo ho deciso che scrivo un po' e poi continuo la lettura del tanto citato La verità sul caso Harry Quebert , che, con appena un anno di ritardo dal resto del mondo, ho finalmente iniziato. Sono solo ai primi capitoli e finora non mi dispiace ma ancora mi deve convincere. Vedremo! Intanto questa sera vi propongo non una ma ben due recensioni. L'altra settimana ho infatti letto Non è estate senza te e Per noi sarà sempre estate di Jenny Han , ultimi due capitoli della The summer trilogy . Visto che li ho letti uno dopo l'altro ho pe