venerdì 22 ottobre 2021

Recensione: La ragazza del collegio - Alessia Gazzola

Buongiorno lettori!
Indovinate un po' di quale autrice vi parlo oggi? Esatto! Di nuovo Alessia Gazzola. Dopo aver conosciuto la sua Angelica di Un tè a Chaverton House è il momento di ritrovarsi con Alice Allevi con il nuovo romanzo della serie de L'allieva, La ragazza del collegio



Avevamo lasciato Alice e Claudio ben 3 anni fa. Era il 2018, il mondo ancora non aveva conosciuto la pandemia, il lockdown, l'isolamento, ma noi lettori della Gazzola eravamo già entrati in una nostra piccola crisi privata. L'autrice voleva abbandonare per un po' la sua protagonista per eccellenza, lasciarla nel suo brodo per dedicarsi ad altri progetti, progetti che ci hanno fatto conoscere Costanza e Angelica ma che ... si insomma... cosa ne era di Alice? Con gioia abbiamo appreso che lei e CC sarebbero tornato in libreria e nelle nostre case e con gioia il giorno dell'uscita ho fatto il mio ordine e acquistato la mia copia de La ragazza del collegio.

Alice e Claudio sono tornati! Da Washington rientrare a Roma non è semplice ma la motivazione è più che buona: la Wally sta per andare in pensione e Claudio è uno dei papabili a vincere il concorso che decreterà il suo successore. Alice lo segue a ruota per terminare il dottorato e continuare a fare il medico legale. Infatti la Procura la arruola per un omicidio stradale: una studentessa è stata investita da un automobilista che si è dato alla fuga e lei ne dovrà fare l'autopsia. Tutto qui? No troppo semplice, perchè il duo Alice e CC si troverà anche davanti al piccolo Emery, un bimbo abbandonato ma che forse ha un legame con qualcuno di già noto.

Se non sbaglio siamo al nono libro della serie. Il precedente, Il ladro gentiluomo, mi era piaciuto un sacco e avevo trovato una vera svolta in una serie che iniziava ad essere lunga. Con questo nuovo capitolo devo purtroppo fare un passo indietro. Non ho trovato, infatti, lo sprint del libro precedente, quel quid che dia una marcia nuova alla serie e non mi faccia pensare che forse Alice ha detto il suo ed è ora di cambiare strada. La storia è curiosa e avvincente per carità, ma ora mi aspetto qualcosa in più, voglio qualcosa in più e non mi accontento più di quello che potrebbe essere un buon terzo o quarto libro. Sono troppo categorica? Ops, scusate, però è vero e il motivo è semplice: mi sono affezionata ad Alice e Claudio, li ho visti crescere insieme, separati, di nuovo insieme, di nuovo separati e ora speravo in un passo avanti e non indietro. 

Detto questo la lettura è stata un piacere, ci si diverte, ti scende qualche lacrima e si smuove anche una buona dose di rabbia davanti a certi episodi. È stato bello ritrovare Alice e Claudio, purtroppo quasi non vediamo il nutrito mondo che solitamente li circonda, anzi i personaggi che hanno popolato i romanzi precedenti sono quasi tutti scomparsi, appena citati o visti di sfuggita. E questo è un peccato.
Mi aspettavo di certo una storia diversa, più complessa, più matura e vicina a quella del libro che l'ha preceduta; mi ha intrattenuta ma ... ecco, diciamo che resta un grosso "ma" alla fine di questo libro.


A dieci anni dal primo romanzo della serie "L'allieva" torna Alice Allevi. Torna Alice Allevi in tutta la sua splendida e perfetta imperfezione. Torna Claudio Conforti, per tutti e tutte ormai solo «CC»: mente brillante, parlantina spesso caustica, cuore solo all'apparenza ruvido. Torna il cast di comprimari che per dieci anni esatti ha entusiasmato lettrici e lettori, facendo innamorare, sorridere, disperare e a volte perfino arrabbiare. Alice è tornata dopo un intenso periodo vissuto a Washington insieme a Claudio Conforti, e c'è una ragione precisa dietro la decisione della coppia più scintillante della medicina legale. Per Claudio, infatti, questa è l'occasione della vita: la Wally sta per andare in pensione e la corsa alla successione in qualità di direttore dell'istituto sembra aperta e subito chiusa: CC appare come la persona ideale per assurgere al ruolo di nuovo «Supremo» dell'istituto. Ma, mentre lo scatto di carriera di Claudio, contro ogni previsione, si rivela tutt'altro che facile, Alice – ora medico legale praticante a tutti gli effetti – si trova coinvolta non in uno ma in ben due casi che presto si dimostrano in grado di mettere alla prova il suo ben noto fiuto investigativo. Da un lato, l'incidente stradale di cui è vittima una giovane studentessa di un prestigioso collegio potrebbe nascondere qualcosa di più terribile della semplice fatalità, anche perché il colpevole è fuggito e sembra impossibile stanarlo. E dall'altro c'è di mezzo un bambino smarrito che non parla e di cui non si sa bene nemmeno l'età. Spinta dalla sua naturale empatia, e da una buona dose di voglia di ficcanasare, Alice si troverà coinvolta dalle due vicende, molto più intimamente di quanto lei (e CC stesso) si potevano mai immaginare.

LA RAGAZZA DEL COLLEGIO
(Alice Allevi #9)
di Alessia Gazzola
Longanesi | La Gaja Scienza | 320 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €18,60 | 12 ottobre 2021 | scheda Longanesi

Alla prossima







4 commenti:

  1. Sono molto affezionato ad Alice, ma sinceramente non ne sentivo la mancanza. O almeno non ancora. Lo leggerò più in là!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di recuperarlo perché anche se ha dei difetti, non è brodo allungato ed è molto credibile come sequel.

      Elimina
  2. Pur essendo piacevolissimo, anche io come te avrei preferito una storia più matura: i presupposti sono solidi, ma se si affronta un problema serio come il loro, va fatto con maggiore spessore e profondità emotiva.
    Per carità credo che nessuna voglia tragedie e drammatizzazioni in questa saga, però uno sviluppo più accurato e meno frettoloso si poteva avere su un tema che spesso viene percepito come un tabù in Italia.
    Invece si è privilegiato il crime a discapito del resto, che pur aveva tanto da raccontare.
    Bello ma non il migliore.Rimango ottimista per un eventuale sequel perché la Gazzola rispetta sempre i suoi personaggi.

    RispondiElimina
  3. Aspettavo questo libro ma mi ha deluso. L'ho trovato un po' affrettato e poco approfondito. Si legge facilmente ma non appassiona.

    RispondiElimina

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^