giovedì 18 aprile 2019

Recensione: Maledetta felicità - Marianne Power

Buongiorno lettori!
Pasqua si avvicina e la domanda è d'obbligo: avete già preso l'uovo di cioccolato? Io ancora no, spero di riuscire a fare un salto sabato per un classico acquisto dell'ultimo minuto. Sperando ovviamente a) di trovare ancora qualcosa di buono (al latte con le nocciole... gaaaaaa) e b) che la sorpresa non sia l'ennesimo portachiavi.
Ma veniamo a noi e alla recensione odierna. Oggi vi parlo di un libro che non è un vero e proprio romanzo ma una storia vera, Maledetta felicità di Marianne Power. A fine recensione ne troverete un'altra, quella di The secret. Non mi sono ammattita, tranquilli. Ho chiesto Maledetta felicità alla Giunti che, oltre che inviarmi una copia omaggio del libro, mi ha proposto anche un curioso esperimento. Come leggerete dalla sinossi, la protagonista Marianne decide di seguire alla lettera i dettami di 12 libri self help che stazionano nella sua libreria, uno al mese per un anno e vede se funzionano davvero. Ecco, nei giorni precedenti ho pubblicato sul mio profilo Instagram una serie di storie durante le quali affrontavo i precetti di The secret. Alla fine della recensione vi parlerò un po' di questo libro e del mio approccio al magico mondo del Segreto.

Maledetta felicità
di Marianne Power
Giunti | A | 400 pagine
ebook €8,99 | cartaceo €14,90
17 aprile 2019 | scheda Giunti

36 anni, sorridente e solare, un ottimo lavoro come giornalista freelance, una famiglia e pochi, buoni, amici che le vogliono bene. Ecco, questa è Marianne Power. Peccato che lei non si veda così e che abbia un debole per i superalcolici, Netflix e i libri self-help. Una domenica al risveglio da un'allegra sbornia del sabato sera, Marianne si guarda intorno: la camera è in disordine, ci sono abiti e bicchieri ovunque, è andata a letto vestita e non si è nemmeno struccata. Single da anni, sempre in lotta con la bilancia e con i suoi capelli, vive in affitto in un seminterrato e ha il conto perennemente in rosso; che disastro... Com'è possibile che tutti quei libri self-help che ha lì sullo scaffale, letti e riletti e sottolineati, non abbiano avuto alcun effetto sulla sua vita? E che cosa succederebbe se mettesse davvero in pratica quello che dicono? E quindi ecco la soluzione: 12 libri self-help e un anno di tempo per cancellare qualsiasi problema e diventare Perfetta.

Perchè pensavo alla felicità come qualcosa di possibile solo altrove e solo se io non fossi stata io?

Probabilmente all'inizio Marianne non ha pensato che il suo esperimento potesse segnarla così nel profondo e, sinceramente, anche io non pensavo che questo libro sarebbe riuscito da un lato a farmi riflettere e dall'altro a farmi fare più di un sorriso.

Marianne è carina, divertente, ha un buon lavoro, una famiglia che le vuole bene. Insomma, non una vita perfetta ma qualcosa di molto vicino. Eppure lei sente sempre qualcosa che non va, come se ci fosse qualche ingranaggio non perfettamente funzionante. Passa le serate al pub con gli amici ad ubriacarsi, sperpera soldi che non ha, è da sempre single. Guardando solo ai lati negativi, decide di portare avanti un esperimento: leggere finalmente i tanti manuali self help che da sempre compra e poco segue, affrontarne uno al mese per un anno e dare una svolta alla sua esistenza. Ci riuscirà?

E bella domanda. L'esperimento che Marianne ha realmente affrontato nel 2014 potrebbe essere per molti versi una pazzia, soprattutto se si guardano alcuni dei titoli che stazionano nella sua libreria: The secret, Angeli, Conosci le tue paure e vincile. Marianne dall'oggi al domani si è trovata a buttarsi col paracadute, tentare le audizioni per XFactor, chiedere ad una barista se si può spillare da sola la sua birra, correre sui carboni ardenti. Insomma, Marianne si butta alla cieca verso tutte quelle paure e situazioni critiche che ha da sempre evitato. Eppure non tutto ciò che esce da quei (costosi) manuali è positivo. In un alternarsi di momenti euforici e di vera e propria depressione, Marianne porta alla luce anche l'inutilità di alcuni di questi libri (attrai le cose positive!!... per dirne una) ma anche la loro pericolosità, soprattutto se affrontati da sola.

Io, da nota scettica, non dubitavo sull'inutilità di alcuni di questi testi. Tuttavia mi sono dovuta ricredere su un aspetto: l'entusiasmo che alcuni di questi testi sanno infondere. Ok credere in se stessi e il pensiero positivo, vanno bene. Ma è l'entusiasmo con cui Marianne affronta alcune delle prove che le sono messe davanti che mi ha incuriosita. Anche perché è nel momento in cui prova a fare qualcosa con questa spinta, con questa gioia di vivere che riesce meglio.

Nel suo esperimento ha alti e bassi. E sono i bassi quelli a colpire di più. Ci sono momenti in cui Marianne si perde del tutto e non sa più chi sia in realtà e cosa voglia da quei libri. Ora è la donna coraggiosa che si butta, ora la se stessa perfetta, per poi diventare egoista o depressa. Ma chi è veramente Marianna? Questo lo capirà ma non grazie al self help, grazie unicamente a se stessa e a chi di buono la circonda, a chi in fondo crede in lei e solo in lei. Perchè, ammettiamolo, siamo tutti un po' pazzi, un po' egoisti, ma anche un briciolo coraggiosi. Siamo tutto ciò, anche se spesso ce lo dimentichiamo. Ecco il messaggio positivo di questo libro un po' romanzo, un po' saggio, un po' libro self help lui stesso: noi non siamo una cosa, c'è in noi un mondo strano e variopinto, se a volte sbagliamo va bene uguale, faremo meglio, l'importante è vivere il presente, senza fossilizzarsi nel passato o aver paura del futuro.

Nonostante la copertina rosa e carina,  Maledetta felicità non è un libro leggero. Ha una forte componente ironica, certo, ma ad uno sguardo più attento è un libro che con una matita rossa segna gli errori della vita e te li sbatte in faccia. Ho apprezzato molto il modo in cui la Power ci ha raccontato la sua storia con ironia e sincerità, anche se a volte mi è sembrata esagerare come se non tutto fosse realmente andato così.



The secret
di Rhonda Byrne
Mondadori | Vivere meglio | 198 pagine
ebook €9,99 | cartaceo €18,60
13 marzo 2018 | scheda Mondadori


E parliamo anche del mio esperimento con The secret. Premetto che da principio ho voluto rendervi partecipi del mio approccio a questo libro in maniera divertente. Non per non prendere sul serio quanto vi è racchiuso dentro, ma per avvicinarmi al modo ironico che anche la Power usa nel suo libro.

Che ne penso quindi? Mah... ok, continuo a credere che sia un classico specchietto per le allodole, dal prezzo troppo esoso e dal contenuto  alquanto sciocco. A partire dal segreto stesso: la legge dell'attrazione. Pensa positivo e riceverai tutto ciò che vuoi. Per carità, non è una brutta idea, ma poi il libro sbrodola e i suoi sedicenti esperti mi puzzano di fregatura.

Io mi sono divertita nel pensare, progettare e realizzare quelle stories, ma ahimè non ne ho tratto il beneficio sperato. E continuo a pensare che noi siamo la fortuna di noi stessi, che si, il pensiero positivo è utile ma non è tutto.
Morale della favola: state pensando di comprare The secret? Fatevi un favore e regalatevi invece un bel romanzo.

Alla prossima


2 commenti:

  1. Sicuramente il primo libro sarà carino da leggere ma il secondo sta bene dove sta. Le uova di cioccolata me le sono fatte da sola quest'anno

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la recensione! Credo che darò un'occasione a Maledetta felicità se mi capiterà tra le mani, perché il fatto che ti abbia fatto sorridere lascia ben sperare, mentre sull'altro direi che passo senza pensarci due volte. I libri di self-help non mi fanno impazzire, anche se alcuni non sono male. Ma al momento l'unico libro che mi è davvero piaciuto e che ricade, almeno in parte, in questa categoria è Il metodo bullet journal, che non è esattamente incentrato sul self-help, ma che comunque rientra nella categoria :)

    RispondiElimina

INFO PRIVACY

AVVISO: TUTTI I COMMENTI SPAM VERRANNO CANCELLATI

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^